A Norimberga il primo 18 metri elettrico con pompa di calore a CO2 Konvekta

Sulle strade di Norimberga, in Germania, è in funzione dall’inizio di quest’anno il primo autobus articolato elettrico dotato di pompa di calore a CO2 Konvekta, con la livrea dell’azienda di trasporto pubblico VAG.

Bus elettrico a pompa di calore a CO2 Konvekta

Pompa di calore a CO2 Konvekta UltraLight 500 per Solaris

Konvekta ha comunicato che il primo e-bus articolato al mondo dotato della pompa di calore a CO2 dell’azienda è attualmente in funzione a Norimberga. Il “cuore” del sistema di gestione termica è costituito dalle due pompe di calore UltraLight 500 CO2 2.0 nella parte anteriore e posteriore, compresi i due moduli di trasferimento dell’energia per l’acqua calda e fredda. Entrambi i sistemi funzionano con il refrigerante CO2. Una scelta piuttosto rara, quella di un sistema fossil-free di gestione termica poiché, a causa della lunghezza di oltre 18 metri, gli autobus elettrici snodati necessitano di più di grandi quantità di energia.

Riscaldamento senza combustibili fossili Konvekta

Per ottenere il 100 % di calore, la pompa di calore a CO2 Konvekta necessita al massimo del 25 % di potenza di esercizio (corrente) dalla batteria, fa notare il fornitore. Il resto dell’energia necessaria viene ricavata attraverso il ciclo termodinamico dall’ambiente. Secondo i dati diffusi dalla stessa Konvekta, a seconda del tipo di veicolo, la pompa di calore a CO2 consuma a -10 °C circa 45 kWh di energia elettrica per 100 km, a differenza dei tradizionali componenti di riscaldamento elettrico che consumano più di 100 kWh per la stessa distanza.

Secondo quanto riportato da Konvekta, VAG risparmia il 53% dei costi annuali per il controllo della temperatura negli autobus elettrici dotati di pompa di calore a CO2 Konvekta.

2020-05-12T15:14:13+02:0012 Maggio 2020|Categorie: COMPONENTI|

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio