Sei Irizar per Stat: i6S ed i4 per un gruppo in crescita

Irizar rifornisce il gruppo Stat di Casale Monferrato con quattro i6S e due i4. Gli autobus Irizar a disposizione di Stat, azienda in grande espansione sul quadrante ligure, sono ora 26. L’ultima consegna, suggello di un rapporto ventennale, è avvenuta settimana scorsa presso la sede di Irizar Italia a Rimini, con la partecipazione del presidente di Irizar Italia Corrado Benedettini e del titolare di Stat Paolo Pia, oltre che di Antonio Bornacci, direttore Irizar Italia. Si è trattato della commessa più grande nella storia di Stat.

Gli optional non mancano sui bus Irizar

Gli i6S saranno destinati al noleggio, mentre per gli i4 si spalanca la strada dei servizi interurbani. Gli i6S 13.35 sono l’ultima novità della casa basca, presentati in occasione dell’ultimo Ibe di Rimini. Lunghi 12,10 metri, sono stati acquistati in una versione ricca di optional, con particolare attenzione alla sicurezza: sistemi di frenata automatica, avvisatore di cambio carreggiata, radar capace di mantenere la distanza prestabilita dal veicolo che precede, al sensore di affaticamento per l’autista (una mini-telecamera misura i parametri del volto del conducente e il sistema interviene in caso di affaticamento, facendo vibrare il sedile). Non mancano prese Usb per ogni poltrona, macchina per il caffè, tre monitor, impianto di videosorveglianza. Il telaio è Scania Keb410. E gli i4? Basati su chassis Scania Keb320, sono allestiti con una dotazione che non lascia nulla al caso: pedana sollevamento carrozzelle, due monitor, vetri laterali scuri, poltrone reclinabili di tipo turistico munite di bracciolo centrale e portariviste, appoggiapiedi, retrocamera, frigorifero, poltrona hostess, videosorveglianza. Quanto a sicurezza, si può contare sul sistema automatico di frenata e sul dispositivo di segnalazione cambio corsia. Pensati per l’interurbano, i due autobus possono essere utilizzati anche per noleggi a breve raggio.

Stat, una storia di espansione

Il gruppo Stat, che tra due anni soffierà su ben cento candeline, può contare su una flotta da oltre cento autobus e circa 150 dipendenti. La percorrenza annua si aggira attorno ai 6 milioni di chilometri, con un milione di passeggeri totali a bordo. Negli ultimi 15 anni Stat è cresciuta con una strategia di espansione precisa, acquisendo varie aziende tanto nel Monferrato quanto soprattutto sulla piazza di Genova, dove sono stati rilevati gli storici marchi di Callero, Pesci e Volpi. Le attività? Linee interurbane e noleggio alle agenzie viaggio ma non solo: Stat trasporta la squadra della Sampdoria, gestisce la linea estiva Biella-Cattolica e figura tra i primi partner italiani di Flixbus. «Da quando siamo nati 98 anni fa – spiega Paolo Pia, Presidente del Gruppo – è solo la seconda volta che ritiriamo in un’unica soluzione così tanti mezzi. E’ la commessa più importante della nostra storia: in totale in un anno abbiamo avuto da Irizar 12 veicoli, portando il numero di pullman con il logo Stat a 102, e a 112 il totale di tutto il parco mezzi. Un terzo della nostra flotta è composta proprio da veicoli Irizar/Scania». Il gruppo comprende le aziende Stat Turismo, Stat Viaggi, Stac-Autoticino, oltre, come già detto, i brand genovesi Volpi, Pesci e Callero, e sei agenzie viaggi.