Il trasporto pubblico è in metamorfosi continua, verso un ecosistema di mobilità (davvero) sostenibile. Una mobilità pulita e moderna richiede concetti di trasporto sostenibili, flessibili e personalizzati che alleggeriscano la pressione sui distretti urbani e rendano i trasporti pubblici velocemente disponibili anche nelle aree periferiche. La rete ZF di navette elettriche senza conducente, con programmazione su richiesta e collegamenti continui con altri mezzi pubblici come autobus e treni, è una vera alternativa alle auto private. Completamente elettrici, questi piccoli veicoli puliti e sicuri possono essere utilizzati in modo economico anche su percorsi meno trafficati. Questa soluzione ha già trasportato oltre 14 milioni di passeggeri per 100 milioni di chilometri. Operare interamente senza operatori umani riduce i costi e consente alle navette di funzionare 24 ore su 24.

Werner Engl, Senior Vice President of Global Sales and Customer Development, Autonomous Mobility Systems, ha spiegato: «Rispondendo alle mutevoli esigenze di trasporto, il nostro sistema di trasporto autonomo allevia la pressione sui distretti urbani e collega le aree periferiche in modo più economico. In ZF, non vogliamo aspettare, e non vogliamo che le persone aspettino ciò di cui hanno bisogno nella mobilità di prossima generazione. La nostra soluzione chiavi in ​​mano è disponibile già ora e può dare un contributo immediato alla riduzione delle emissioni legate al traffico locale».

La soluzione di connettività ZF Bus Connect e il motore di trazione elettrico centrale CeTrax

Bus Connect è un nuovo prodotto che soddisfa queste esigenze degli operatori di flotte di autobus. In quanto strumento avanzato di gestione delle flotte, ZF Bus Connect consente ai trasporti pubblici o agli operatori di autobus privati ​​di migliorare l’efficienza e le prestazioni delle loro flotte.
ZF Bus Connect è sviluppato per autobus urbani e da turismo con motori sia elettrici che a combustione oppure sistemi ibridi anche in flotte miste. L’utente può controllare ogni aspetto del veicolo, inclusa la visualizzazione in tempo reale della posizione del veicolo, osservare l’energia attuale o il consumo di carburante, controllare lo stato di carica della batteria o mantenere lo stato dei componenti del veicolo, l’usura dei freni e altri messaggi di sistema.


Il motore di trazione elettrico centrale CeTrax di ZF può essere facilmente installato nei veicoli con un layout di trasmissione convenzionale. Inoltre, CeTrax, come gli altri motori elettrici di ZF, può essere installato su autobus con batterie, supercaps e con celle a combustibile, ma anche su filobus. È quindi adatto per lo sviluppo di nuovi veicoli e per il retrofit elettrico di driveline tradizionali.  Ciò consente ai produttori di veicoli e agli operatori di flotte di rispondere in modo flessibile alle esigenze del mercato e alle normative legali.

Gli esperti ZF parteciperanno anche a due convegni sui temi del trasporto ed elettrificazione:

  • Paolo Gigante (Manager Technical Service and Training – Bus Market Engineer di ZF Italia) sarà parte dei relatori della tavola rotonda, organizzata da ANIE e Motus-E, per rispondere alle domande più comuni e sfatare alcuni miti sull’elettrificazione dei trasporti.
    L’innovazione per l’elettrificazione, 12 ottobre, 11.30 – 13.00, Market Trend Hall (Pad. 6).
  • Matteo Pacifico (ATS Technical Key Account Manager di ZF Italia) sarà parte dei relatori della tavola rotonda organizzata da Agens, Asstra e Anav e in collaborazione con Sustainable-Bus.com che metterà a confronto le più grandi aziende di trasporto europeo che hanno pianificato e messo in servizio le più grandi flotte elettriche:
    E-Buses, the Best Practices. Charging Strategies, Planning, Operations – 13 ottobre, 15:30 – 17:00, Future Vision Hall (Pad. 10).

Stand ZF, Padiglione 6 – stand C45.

In primo piano

E7S e non solo: le soluzioni di mobilità urbana sostenibile di Yutong

Con lo sviluppo continuo delle città e l’aumento della popolazione, il traffico urbano affronta sfide senza precedenti. Lo sviluppo rapido della tecnologia ci offre opportunità per ripensare il futuro dei servizi di trasporto cittadino. Le città hanno bisogno di soluzioni di mobilità più intelligent...

Articoli correlati

Daimler Buses Italia: “Non parteciperemo a NME e IBE”

Niente NME-Next Mobility Exhibition, in programma a Milano dall’8 al 10 maggio 2024 e niente IBE Intermobility & Bus Expo a Rimini dal 19 al 21 novembre 2024. Questa la decisione di Daimler Truck, o meglio della sua divisione autobus tricolore Daimler Buses Italia, che con un comunicato st...

Il primo trimestre 2024 di Daimler Truck: bus&coach +1%, BEV +183%

Daimler Truck ha venduto 108.911 autocarri e autobus nel primo trimestre del 2024, un calo in linea con la prevista normalizzazione dei mercati rispetto al primo trimestre dell’anno precedente (Q1 2023: 125.172). Il segmento Trucks North America ha venduto 46.220 unità (1° trimestre 2023: 48.8...