TRAVEL 874x90

Volvo Group e Daimler Truck AG hanno siglato la nascita di una nuova joint venture cellcentric: un progetto che si focalizzerà sulle celle a combustibile a base di idrogeno per veicoli pesanti a lungo raggio. Le operazioni inizieranno presumibilmente nel 2025: si tratterà della più grande produzione in serie di sistemi a celle a combustibile in Europa.

L’ambiziosa joint venture per l’idrogeno di Volvo e Daimler

Il lancio della joint venture tra Volvo e Daimler per le celle è guidato da Martin Daum, CEO di Daimler Truck AG, e Martin Lundstedt, CEO di Volvo Group. Il progetto richiederà anche un quadro politico armonizzato dell’UE sull’idrogeno, per supportare questa tecnologia affinché diventi finalmente una soluzione commerciale praticabile.

L’obiettivo, parte del Green Deal europeo, è quello di realizzare, entro il 2050, un trasporto sostenibile a zero emissioni di carbonio in tutta Europa. Per questo, la joint venture si impegnerà a sviluppare, produrre e commercializzare sistemi di celle a combustibile per autotrasporti a lungo raggio e altre applicazioni, potendo contare sull’esperienza di entrambi i gruppi.

Secondo Daimler Truck AG e Volvo Group, i veicoli elettrici a batteria e quelli a celle a combustibile a idrogeno si completeranno a vicenda a seconda delle esigenze dei clienti. La batteria sarà utilizzata per carichi inferiori e per distanze più brevi, mentre l’alimentazione a celle a combustibile rappresenterà l’alternativa per carichi più pesanti e distanze maggiori.

Martin Daum, presidente del consiglio di amministrazione di Daimler Truck AG e membro del consiglio di amministrazione di Daimler AG, afferma: “I veicoli elettrici a celle a combustibile alimentati a idrogeno saranno fondamentali per consentire il trasporto a emissioni zero in futuro. In combinazione con azionamenti puramente elettrici a batteria, ci consentono di offrire ai nostri clienti le migliori opzioni di veicoli realmente neutrali in termini di CO2 a livello locale, a seconda dell’applicazione. Insieme al nostro partner Volvo Group, stiamo spingendo lo sviluppo della tecnologia così come i preparativi per la produzione in serie. Per quanto riguarda la necessaria infrastruttura per l’idrogeno, è chiaro che l’idrogeno verde è l’unico modo sensato per andare avanti a lungo termine“.

Martin Lundstedt, CEO del Gruppo Volvo, afferma: “La nostra ambizione unitaria è raggiungere gli obiettivi dell’accordo di Parigi di diventare a emissioni zero entro il 2050 al più tardi. Siamo convinti che la tecnologia delle celle a combustibile a idrogeno svolga un ruolo essenziale nell’aiutarci a raggiungere questo traguardo. Ma sappiamo che c’è molto di più da ottenere oltre all’elettrificazione di macchine e veicoli. È necessaria una maggiore cooperazione tra le parti interessate pubbliche e private per sviluppare la tecnologia e le infrastrutture necessarie, motivo per cui chiediamo un’azione unitaria da parte dei responsabili politici e dei governi di tutto il mondo per aiutarci a rendere la tecnologia delle celle a combustibile a idrogeno un successo. Partnership come cellcentric sono vitali per il nostro impegno a decarbonizzare il trasporto su strada“.

Il quadro attuale dell’idrogeno

La joint venture di Daimler e Volvo per l’utilizzo dell’idrogeno rappresenta una parte importante nel progetto di decarbonizzazione del trasporto su strada. I principali produttori di autocarri in Europa richiedono pertanto la creazione di circa 300 stazioni di rifornimento di idrogeno ad alte prestazioni adatte a veicoli pesanti entro il 2025 e di circa 1.000 stazioni di rifornimento di idrogeno entro il 2030 in Europa.

Poiché i camion a emissioni zero sono attualmente significativamente più costosi dei veicoli convenzionali, è necessario un quadro politico per garantire la domanda e l’accessibilità economica. Secondo Daimler Truck AG e Volvo Group, ciò dovrebbe includere incentivi per tecnologie CO2 neutre e un sistema di tassazione basato sul contenuto di carbonio ed energia.

I preparativi per la produzione di pre-serie si stanno svolgendo in un nuovo sito a Esslingen vicino a Stoccarda. La joint venture, nel frattempo, sta sviluppando prototipi. L’obiettivo di Daimler Truck AG e del Gruppo Volvo è di iniziare con i test in circa tre anni e con la produzione in serie di veicoli a celle a combustibile durante la seconda metà di questo decennio. Tutte le attività relative ai veicoli vengono svolte indipendentemente l’una dall’altra, poiché entrambe le società rimangono concorrenti.

Articoli correlati

IVECO BUS consegna 20 Urbanway autosnodati ad ATAC

IVECO BUS ha consegnato 20 Urbanway autosnodati da 18 metri alla Città di Roma presso Romana Diesel, concessionario di zona che ne curerà l’approntamento, la consegna e la manutenzione. Gli autobus sono in assegnazione e utilizzo ad ATAC Spa, azienda comunale di TPL urbano e suburbano del Comune di ...

IBE Driving Experience 2021, il 29-30 settembre a Misano

Riparte la macchina organizzativa di IBE Driving Experience, l’evento dedicato alla bus travel industry che permette di testare su pista gli ultimi modelli di autobus. L'appuntamento è per il 29 e 30 settembre 2021 al Misano World Circuit intitolato a Marco Simoncelli.