Con un comunicato ufficiale, martedì 15 gennaio il Gruppo Volkswagen e Ford Motor Company hanno annunciato i primi accordi formali nell’ambito di un’ampia alleanza strategica volta ad accrescere la competitività delle aziende e migliorare l’offerta ai clienti in un’era di rapido cambiamento dell’industria.

volkswagen ford

Volkswagen-Ford, lavoro congiunto dal 2022

Il CEO del Gruppo Volkswagen, Herbert Diess, e quello di Ford, Jim Hackett, hanno confermato che le rispettive aziende intendono sviluppare veicoli commerciali e pick-up di medie dimensioni per il mercato globale a partire dal 2022. Secondo i vertici, l’alleanza porterà significative economie di scala ed efficienze, e permetterà a entrambe le società di condividere investimenti nell’architettura dei veicoli, con capacità e tecnologie peculiari. L’alleanza, che non comprende la proprietà incrociata, sarà guidata da una commissione congiunta diretta da Hackett e Diess e includerà management senior proveniente da entrambe le realtà industriali.

Alleanza Volkswagen-Ford, cosa prevede l’accordo

Sia Ford che Volkswagen vantano un business nei veicoli commerciali e pick-up forte in tutto il mondo, con modelli popolari come la famiglia Ford Transit e Ranger e i Volkswagen Transporter, Caddy e Amarok. Il volume complessivo di veicoli commerciali leggeri delle due aziende nel 2018 ha raggiunto approssimativamente 1,2 milioni di unità nel mondo, il che potrebbe rappresentare la collaborazione di maggior volume produttivo dell’industria.

La domanda sia per i pick-up medi sia per i veicoli commerciali è prevista in crescita in tutto il mondo nei prossimi cinque anni. L’alleanza permetterà ai due colossi di condividere i costi di sviluppo, sfruttare le rispettive capacità produttive, spingere sulle potenzialità e sulla competitività dei propri veicoli e portare a efficienze di costi, mantenendo allo stesso tempo distinte le caratteristiche dei brand.

Secondo quanto rivelato, l’accordo prevede che Ford svilupperà e produrrà sia pick-up per entrambe le aziende (con lancio previsto nel 2022), sia grandi veicoli commerciali per l’Europa, mentre Volkswagen porterà sul mercato un city van.

Collaborazione anche per guida autonoma e veicoli elettrici

In più, Il Gruppo Volkswagen e Ford hanno firmato un Memorandum d’Intesa per esplorare opportunità di collaborazione su guida autonoma, servizi di mobilità e veicoli elettrici. Entrambi i partner hanno affermato di essere aperti anche a considerare ulteriori programmi sui veicoli in futuro. Nei prossimi mesi i due team continueranno a lavorare sui dettagli.

“Nel tempo questa alleanza aiuterà entrambe le aziende a creare valore e a soddisfare i bisogni dei nostri clienti – ha affermato Jim Hackett – Non porterà solo significative efficienze e non aiuterà solo a migliorare le condizioni dei due partner, ma darà anche l’opportunità di collaborare per plasmare la nuova era della mobilità”.

Herbert Diess ha aggiunto: “Il Gruppo Volkswagen e Ford sfrutteranno le risorse di entrambi, le capacità innovative e le posizioni di mercato complementari per servire ancora meglio milioni di clienti in tutto il mondo. Allo stesso tempo, l’alleanza sarà una pietra miliare per migliorare la nostra competitività”.

Articoli correlati

Amt Genova testa l’ie tram Irizar da 18,7 metri

Nuova sperimentazione nel nome della mobilità sostenibile per Amt Genova che è pronta a testare sulle proprie strade l’ie tram Irizar da 18,7 metri. L’e-bus della casa madre basca si caratterizza per un’estetica accattivante e innovativa, che ricorda il vagone di una metropolitana. È lungo 18,73 met...