Schermata 2015-12-28 alle 10.33.37

Il costruttore belga Van Hool ha da poco ricevuto l’ordine per la fornitura di due autobus a fuel cell di ultima generazione da parte di TfL, l’operatore di trasporto pubblico di Londra, che andranno ad arricchire la flotta ecosostenibile del gestore britannico. Il contratto rientra nel progetto 3Emotion, un consorzio europeo per la diffusione dei bus a idrogeno di cui Van Hool ne è il coordinatore. I due mezzi ordinati sfruttano sia la tecnologia a fuel cell, tramite il modulo FCvelocity-HD7 realizzato dalla Ballard Power System, sia le batterie e la trazione elettrica. Il vantaggio di questo tipo di autobus è determinato dall’utilizzo dell’idrogeno che, insieme all’ossigeno, produce l’energia (pulita) necessaria alla circolazione del mezzo, non emettendo alcuna emissione inquinante nell’atmosfera. In aggiunta il bus sfrutta, oltre all’energia prodotta dalle batterie a combustibile, anche l’energia accumulata durante la frenata, assicurando un’autonomia giornaliera di 300 chilometri.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Articoli correlati