eight_col_042_NZUK_11476_157680

L’autobus “a popò” batte un nuovo record: oltre ad essere stato il primo bus a diventare famoso per il suo innovativo e inusuale metodo di alimentazione, sulla pista di collaudo di Millbrook a Bedford nei giorni scorsi ha toccato i 123.57 km/h, stabilendo un primato di velocità per gli autobus di linea su strada. Per l’occasione, all’autobus alimentato a biometano ottenuto da letame di mucca, è stato asportato il limitatore di velocità solitamente fissato a 90 km/h, ragione per cui per effettuare la prova di velocità si è scelta una pista di collaudo ad alta velocità a nord di Londra. Il bus effettua regolarmente servizio per le strade di Reading, città nel sud dell’Inghilterra, dove l’azienda di trasporto pubblico utilizza per il 38% veicoli puliti, di cui 34 alimentati a gas.

ad_169892649

L’autobus, noto per la sua colorazione esteriore bianca e nera a chiazze per ricordare la provenienza del suo “carburante”, è stato ora ribattezzato Bus Hound in onore dell’auto supersonica che punta a superare i 1600 km/h entro il 2016. Non è comunque un caso che il record sia stato battuto da un autobus alimentato a biometano, in quanto il metano, oltre ad essere una fonte energetica piú pulita rispetto a quelle tradizionali, se abbinato a motori tarati correttamente, ha un’efficienza maggiore rispetto alla benzina permettendogli di raggiungere maggiori prestazioni.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Un po’ funivia, un po’ bus: viaggio alla scoperta di ConnX

Ha superato con successo l’articolata fase di test e tra un anno sarà definitivamente pronto per fare il suo ingresso nel mercato. L’annuncio è stato dato nei giorni scorsi a Vancouver sul palcoscenico più importante del settore, il congresso mondiale dei trasporti a fune: ConnX, la rivoluzione ecol...