Sette giorni, 11 aziende pubbliche visitate, 2.100 chilometri percorsi. Questi i numeri del giro d’Italia di Solaris finalizzato a presentare  il New Urbino 18. A guidare il gruppo è Alberto Fiore, numero uno di Solaris Italia, che ha così descritto il nuovo articolato: «Questa versione presenta molteplici novità. L’accessibilità alle parte sensibili di manutenzione ordinaria, per esempio, è oggi la migliore della categoria. Ma non solo, questo 18 metri pesa circa 700 chili in meno rispetto al precedente. Un risultato di cui noi siamo davvero orgogliosi e che diventerà un altro asso da spendere in fase di gara». Ma il New Urbino, come spiega Fiore, significa anche minori spese di manutenzione e la possibilità di avere un magazzino ‘semplificato’ e di conseguenza costi generali contenuti. Tra i plus «spicca la meccanica, con il 6 cilindri Daf da 10,8 litri disponibile in tre tarature diverse e caratterizzato da elevati valori di coppia. In questo caso al trasferimento del moto pensa la trasmissione automatica Zf Ecolife».

«È di fondamentale importanza individuare lo standard di utilizzo», spiega Paolo Gigante di Zf Italia, «per questo il Gruppo che qui rappresento lavora a stretto contatto sia con il costruttore di autobus sia con le aziende di trasporto per definire, per esempio, il miglior rapporto al ponte riducendo  i giri motore e di conseguenza i consumi».

Ma le migliorie non vanno solo nella direzione dell’azienda di trasporto. Il salto, in termini qualitativi «è significativo», riprende Alberto Fiore, «anche per l’utente che ora dispone di un ambiente luminoso, ben areato e facile da pulite. E poi diciamo: questo autobus è davvero bello!»

Il tour Solaris è partito il 18 giugno scorso e si chiuderà il prossimo venerdì 26. Le aziende pubbliche visitate sono la Amt di Genova, la Ctt Nord di Pisa, Tper di Bologna e Tep di Parma nonché la Actv di Venezia, la TT di Trieste, l’Atap di Pordenone e la Sasa di Bolzano. A chiudere ci saranno le tappe di Bergamo, Milano e Novara.

 

Schermata 2015-06-19 alle 14.48.11 Schermata 2015-06-19 alle 14.49.08 Schermata 2015-06-19 alle 14.49.43 Schermata 2015-06-19 alle 14.50.08

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Viaggia chiuso dentro la bagagliera del pullman…per errore!

Un ragazzo ha viaggiato per mezz’ora chiuso dentro la bagagliera del pullman. E, no, non per evitare di pagare il biglietto. Protagonista della disavventura un ventenne che è rimasto chiuso dentro per errore nel portabagagli di un autobus sostitutivo, dove era entrano per alloggiare il monopat...