Solaris

A distanza di un anno dalla presentazione ufficiale, è stato consegnato nei giorni scorsi il primo esemplare della nuova generazione dell’Urbino di Solaris. Ad aggiudicarselo è stata la compagnia di trasporto tedesca Josef Ettenhuber GmbH, che ha subito messo il mezzo in circolazione sulla rete di bus interurbani della Munich Transport and Tariff Association (MVV). Il nuovo Urbino 12 ha un design rinnovato che consente al mezzo di mantenere robustezza, diminuendone però il peso: in questo modo è possibile ridurre i consumi di carburante e i costi operativi. L’intero bus è inoltre dotato di comfort che migliorano l’esperienza di viaggio, come le grandi vetrate, gli interni luminosi, l’illuminazione a LED sia interna che esterna, l’aria condizionata e il design accattivante che caratterizza i moderni autobus di Solaris. L’autobus consegnato a Ettenhuber monta un motore Euro 6 Cummins ISB6.7 e un cambio automatico ZF EcoLife. Oltre al primo esemplare del nuovo Urbino 12, Solaris ha una fitta agenda di consegne per i nuovi Urbino, che nei prossimi mesi saranno consegnati in Germania, Norvegia, Polonia, Austria e alle nostrane SUN S.p.A. di Novara e ad ATM Genova.

In primo piano

Volvo centra il tredici e sbarca in Italia con il due piani

In un mercato ancora pesantemente condizionato dagli effetti della pandemia, Volvo si è affacciata per ultima sul mondo degli autobus a due piani, convinta di poter dire la sua. A dire il vero, il costruttore svedese già nel 2020 aveva lanciato il suo bipiano con un progetto tutto nuovo, ma le sue d...

Articoli correlati

Tpl, Amts Catania potenzia geolocalizzazione e monitoraggio dei bus

Amts Catania sta potenziando l’intero sistema di geolocalizzazione e monitoraggio dei propri autobus. Gli obiettivi, sono quelli di migliorare l’affidabilità e la tempestività delle informazioni fornite agli utenti sugli orari di passaggio alle fermate, visualizzate sia sulle paline elet...
Tpl