Ora anche Temsa ha il suo smart bus. L’Avenue Ibus fa un salto di qualità tecnologico con Fleetics, il primo frutto della collaborazione tra il costruttore turco e l’azienda di strumentazione ingegneristica per la difesa Stm. Una partnership che si è concretizzata nella piattaforma V2SMART. L’accordo tra le due realtà è datato settembre 2016.

Smart bus al Techno park dell’università Kocaeli

Il primo esemplare del modello all’avanguardia lanciato da Temsa è stato consegnato al Techno park dell’università Kocaeli per essere messo alla prova. Lo smart bus sarà messo alla frusta da non meno di mille persone, tra studenti e staff del Techno park, lungo almeno 50 corse di circa 25 chilometri. I riscontri saranno sfruttati per sviluppare le nuove iniziative della collaborazione tra il costruttore turco ed Stm in campo di soluzioni smart.

Dati in primo piano con Fleetics

Il general manager di Stm Ömer Korkut spiega che «Fleetics è il risultato di un intense lavoro di R&S completato nel tempo record di sette mesi. Il sistema rende possibile esaminare in tempo reale ed offline I dati raccolti dall’autobus. Fleetics fornisce informazioni sulle performance del mezzo e sul funzionamento delle singole parti. Inoltre permette di profilare il comportamento del conducente, col risultato di ottimizzare la guida in modo da ridurre le emissioni e aumentare la sicurezza dei passeggeri». «I bisogni individuali e sociali si sono modificati e diversificati parallelamente agli sviluppi tecnologici – così il general manager Temsa Dinçer Çelik -. Come azienda vogliamo essere un player in questo cambiamento, e puntiamo lo sguardo oltre l’orizzonte. Non solo produciamo veicoli, ma produciamo ed esportiamo tecnologia».

In primo piano

Scania Citywide Lf Cng. Scoprilo in un video

Scania Citywide Lf Cng. Sostenibilità è il mantra del nostro presente e futuro. In un settore chiave come quello dei trasporti e del trasporto pubblico urbano, politica e industria stanno lavorando per una mobilità davvero sostenibile. Tra i player del settore che si stanno muovendo in questo solco ...

Articoli correlati

Torino candidata per il progetto MaaS4Italy

Torino si candida ad essere una delle prime 3 citta’ italiane a realizzare il progetto ministeriale MaaS4Italy, per il quale sono stati stanziati oltre 40 milioni nell’ambito del Pnrr per sviluppare sistemi destinati a integrare i dati della mobilita’ con quelli dei servizi e del t...

Free Now, il protagonista della nuova mobilità urbana

Free Now, piattaforma di multi-mobilità, è protagonista della ripartenza delle città italiane intercettando le nuove abitudini di mobilità urbana post-pandemia. Presente in 16 Paesi e in oltre 170 città, Free Now ha come punto centrale delle proprie strategie di sviluppo, l’introduzione di una serie...