Il Politecnico di Torino e Iveco Group hanno firmato un accordo di collaborazione finalizzato allo sviluppo di programmi di ricerca condivisi nel settore della mobilità. Nei prossimi tre anni condurranno studi e ricerche nel campo della progettazione di veicoli commerciali all’avanguardia, con particolare attenzione all’innovazione sostenibile.

Gli studi si concentreranno “sul contributo della digitalizzazione, coadiuvata da algoritmi di Intelligenza Artificiale, nella progettazione di nuovi e innovativi sistemi di propulsione per supportare la transizione verso un futuro più sostenibile”. I partner hanno stabilito obiettivi per la collaborazione in aree legate alla gestione dell’energia e alla riduzione dell’impatto ambientale, raggiungibili in ricerche congiunte come questa attraverso l’adozione di criteri di Life Cycle Assessment (LCA) e di metodologie di eco-design. Strumento fondamentale a supporto del Green Deal europeo e della sostenibilità ambientale, l’LCA è una metodologia di valutazione multicriteriale in grado di coprire un’ampia varietà di impatti associati alla salute umana, alla salute dell’ecosistema e alla disponibilità di risorse”.

La cerimonia di firma si è svolta presso il Rettorato del Politecnico di Torino. Erano presenti Guido Saracco, Rettore del Politecnico di Torino, Giuliana Mattiazzo, Prorettore al Trasferimento Tecnologico del Politecnico di Torino, Francesco Tutino, Chief Human Resources & Information Technology Officer del Gruppo Iveco e Marco Liccardo, Chief Technology & Digital Officer del Gruppo Iveco.

Iveco Group partner storico del Politecnico di Torino

Il Rettore Guido Saracco ha dichiarato: «Iveco Group è uno dei partner storici del Politecnico, e sono molti i successi che negli anni sono nati da questa collaborazione, non ultima la sponsorizzazione di Biennale Tecnologia e della squadra di rugby del CUS. Con questo nuovo accordo si svilupperanno progetti innovativi nel campo della mobilità e dei veicoli commerciali del futuro, oltre a importanti opportunità professionali per i nostri studenti».

Francesco Tutino, Chief Human Resources & Information Technology Officer del Gruppo Iveco, ha commentato: «Questo accordo rappresenta un ulteriore passo avanti nella nostra storica collaborazione con il Politecnico di Torino che si arricchisce di una struttura ancora più efficiente per le numerose attività che da tempo legano il Gruppo Iveco all’Università. L’importanza di un dialogo costante con il mondo della ricerca e con i centri di eccellenza è fondamentale per il Gruppo Iveco, soprattutto in un momento in cui la nostra industria si evolve a ritmi sempre più rapidi verso le nuove sfide che è chiamata ad affrontare. Crediamo fortemente nel valore della formazione continua, consapevoli che la nostra capacità di innovare, adattarci ed eccellere è profondamente radicata nello sviluppo di conoscenze e competenze».

In primo piano

E7S e non solo: le soluzioni di mobilità urbana sostenibile di Yutong

Con lo sviluppo continuo delle città e l’aumento della popolazione, il traffico urbano affronta sfide senza precedenti. Lo sviluppo rapido della tecnologia ci offre opportunità per ripensare il futuro dei servizi di trasporto cittadino. Le città hanno bisogno di soluzioni di mobilità più intelligent...

Articoli correlati

Atac assume: al via il bando per 400 autisti

Atac Roma assumerà oltre 400 persone nel corso del 2024 per rafforzare l’organico di autiste e autisti anche in vista del Giubileo. Con questa nuova campagna di assunzioni, Atac avrà assunto, nel biennio 2023-2024, oltre 1000, tra donne e uomini, per accompagnare il rilancio del servizio di tr...

Il Comune di Milano e Atm donano 37 autobus all’Ucraina

Il Gruppo ATM, in collaborazione con il Comune di Milano, ha avviato iniziativa umanitaria per aiutare le comunità ucraine. Nell’ambito di questa missione, 37 autobus saranno donati a diverse città dell’Ucraina, per sostenere il trasporto e la mobilità urbana del Paese in guerra Un primo...

“Sali a bordo e fai ‘tap'”, Autolinee Toscane diventa contactless

Sali a bordo e fai “tap”. Su tutte le linee di bus di Autolinee Toscane e sulla tramvia di Firenze si potrà acquistare e convalidare il biglietto con un solo gesto: un semplice “tap”. La novità è il sistema di pagamento contactless che dal 28 marzo sarà attivo su tutte le linee del trasporto pubblic...