Scania, negli ultimi due anni, ha introdotto una nuova gamma di autobus urbani, extra urbani e granturismo. Si aggiunge ora il nuovissimo Scania Interlink, progettato per i servizi interurbani.
Nuovo telaio, nuova carrozzeria, maggiore versatilità, funzioni di sicurezza avanzate, nuovi servizi per migliorare l’uptime, nuova zona conducente: caratteristiche che permettono un risparmio di carburante fino all’8%.

L’estesa modularità dello Scania Interlink offre molteplici soluzioni in termini di lunghezza del veicolo e di configurazione degli interni, vani bagagli, conformazione delle porte, classe del veicolo, motori e tanto altro ancora.

Le nuove soluzioni includono autobus a due assi più lunghi e con una maggiore capacità di passeggeri, oltre ad autobus a metano di lunghezza minore. «Anche la gamma di motori a basse emissioni fa parte dell’ampia flessibilità dei nuovi Scania Interlink. Forniamo opzioni a biodiesel (Fame), HVO, biometano e soluzioni ibride che riducono significativamente le emissioni di CO2», afferma Karolina Wennerblom, Head of Product Management, Scania Buses & Coaches.

Sono state apportate ulteriori migliorie anche alla zona conducente. La nuova generazione gode di un’eccellente ergonomia e vivibilità, un migliore controllo del clima e sistemi di sicurezza all’avanguardia.
La guidabilità viene perfezionata grazie ad una miglior visibilità e al ridotto raggio di sterzata. I sistemi avanzati di assistenza alla guida (ADAS) offrono al conducente un maggior controllo del veicolo grazie ad una migliore manovrabilità, sterzata e frenata assistita. Questo, insieme a Scania Zone che garantisce il rispetto delle norme sulla velocità nei pressi delle scuole e delle aree sensibili, aumenta la sicurezza e aiuta a ridurre al minimo gli incidenti.

Efficienza del motore e del cambio migliorata, nuova funzione Start/Stop e cruise control, sono tutti sistemi che contribuiscono a ridurre notevolmente i consumi. Il nuovo Scania Interlink permette infatti un risparmio di carburante fino all’8%. Le sospensioni anteriori indipendenti migliorano il comfort di marcia, aumentando la capacità di carico di 500 kg. I sistemi di cui gode il veicolo sono progettati per limitare i danni ed evitare l’usura dei componenti, come il sistema di sterzo, il sistema di post-trattamento o le batterie, fondamentali per ridurre al minimo i tempi di fermo e le riparazioni.

L’uptime è ulteriormente migliorato grazie alla facilità di intervento sui componenti di carrozzeria, alla semplicità di pulizia e, non da ultimo, alla compatibilità del veicolo con i programmi di manutenzione flessibile Scania basata su dati in tempo reale.

Scania Interlink Hybrid Biodiesel/HEV 2-axle highfloor

Le novità dello Scania Interlink non riguardano solamente la tecnologia, ma anche il design: finestrini laterali più grandi, fari Bi-LED o Bi-Alogeni e nuove luci di posizione e luci posteriori. Le porte scorrevoli elettriche permettono di aumentare i tempi di attività e di diminuire i costi di manutenzione. Inoltre, i nuovi materiali degli interni rendono il veicolo ancora più silenzioso. Il sistema di climatizzazione riduce al minimo il consumo di energia. Questo, insieme agli interni nuovi e più luminosi, contribuisce ad aumentare il comfort dei passeggeri. «Il nuovo Scania Interlink soddisferà sicuramente ogni tipo di richiesta, anche quelle più sfidanti», conclude Wennerblom.

Scania Interlink Hybrid Biodiesel/HEV 2-axle highfloor

Con il nuovo Interlink, Scania completa il lancio, iniziato nel 2019, della nuova gamma di veicoli per il trasporto passeggeri.

In primo piano

Articoli correlati

23 nuovi autobus ibridi Mercedes per Autoguidovie

Entreranno a breve in servizio, operando nell’area Monza-Brianza e Milano Sud-Est. Autoguidovie taglia le emissioni – stimando un risparmio di CO2 pari a 50t l’anno, che equivalgono alla capacità di assorbimento di 12000 alberi in ambito urbano – e presenta in piazza Roma a Monza i nuovi autobus del...

Ci sarà un parco sopra il nuovo deposito per ebus di Atm Milano

Un grande parco con area verde, campi per fare sport aperti al pubblico e una pista per correre. Tutto questo sorgerà sopra i venti mila metri quadrati sotterranei del nuovo deposito di Atm in viale Toscana a Milano, che ospiterà cento autobus elettrici e le rispettive infrastrutture di ricarica.La ...

Edison Next per la decarbonizzazione della Valle Camonica

Edison Next, Comunità Montana e Bacino Imbrifero Montano (Bim), insieme al Consorzio Valle Camonica Servizi, hanno firmato un accordo per lo sviluppo di una piattaforma territoriale dedicata alla realizzazione di iniziative per la decarbonizzazione del territorio della Valcamonica, con particolare r...