Si rinnova l’impegno di Tper Spa, che da tempo ha abbracciato la sfiida della transizione energetica: l’ammodernamento della flotta sta proseguendo spedita, nel nome del “mix energetico”. Oggi è stato nuovamente il giorno dell’elettrico: nella cornica di Piazza Maggiore, infatti, l’operatore ha dato il benvenuto a due midibus a batteria, con tanto di sistema di ricarica a pantografo bottom-up, nell’ambito di una consegna totale di 11 unità: 5 con pantografo e 6 con sistema di ricarica plug-in. Si tratta degli Eltron di casa Rampini, che saranno impiegati a rotazione sulle linee-navetta che effettuano percorsi centrali e sui collegamenti tra il centro storico e le zone collinari della città, linee che per caratteristiche delle strade richiedono mezzi di dimensioni ridotte.

Terminate le procedure di immatricolazione, nei prossimi giorni entreranno in servizio a i primi 4 Eltron con pantografo. Questi primi bus saranno seguiti da altri 7, la cui consegna è prevista entro la primavera del 2025.

Rampini Eltron per Tper Bologna, nel dettaglio

Il Rampini Eltron è un mezzo elettrico a batterie, a pianale interamente ribassato, che nella versione Tper presenta tre porte. Con una lunghezza di 8 metri e una larghezza di soli 2,20 metri, offre un raggio di sterzata di soli 14,8 metri, ideale per districarsi in centro città.

La disposizione dei moduli batteria e della maggior parte dei componenti elettrici sul tetto del veicolo libera spazio all’interno del mezzo, che può ospitare fino a 48 passeggeri in comfort e sicurezza, a riprova che la compattezza non compromette capacità di carico.

L’Eltron, inoltre, è provvisto di climatizzazione integrale ed è dotato di rampa manuale per consentire l’accesso alle persone a mobilità ridotta su carrozzina

Rampini Eltron, il vantaggi del pantografo

Gli Eltron consegnati a Tper rappresentano un concept unico: prevedono, appunto, la presenza di pantografo a tetto di tipologia bottom-up (con meccanismo di sollevamento in corrispondenza dei punti di ricarica) per l’approvvigionamento energetico in corrente continua. I

n alternativa, rimane possibile ricaricare i veicoli tramite la presa che risponde allo standard universale CCS2 posizionata sul lato destro posteriore del veicolo.  

La ricarica avviene in corrente continua per una potenza fino a 100 kW, il che garantisce un ‘pieno’ completo della batteria nell’arco di due ore. Sono sufficienti venti minuti, qualora necessario, per effettuare una ricarica cosiddetta di ‘biberonaggio’, ovvero in grado di rifornire parzialmente le batterie per consentire la continuazione di un lungo esercizio di tpl. 

Altro elemento di originalità dei nuovi Eltron consegnati a Bologna è l’utilizzo di convertitore a terra integrato alla stazione di ricarica (e non a bordo dell’autobus), che consente di ridurre le masse del veicolo e di conseguenza aumentare il numero massimo di passeggeri trasportabili, con ricadute positive di servizio per Tper e di confort per l’utenza.

Gli autobus sono equipaggiati con sei moduli batteria di nuova generazione per un totale di 210 kWh, in una configurazione con capacità ridotta rispetto alla dotazione standard, che sull’Eltron privo di pantografo è di 280 kWh.

La presenza di pantografo per la ricarica rapida, del resto, si traduce in una minore esigenza di accumulo, proprio per la maggiore facilità e velocità prevista dalle procedure di ricarica. Le batterie sono governate da un Battery management system (Bms) sviluppato in-house da Rampini. Il Bms è la tecnologia che monitora, controlla e protegge le batterie tramite uso di algoritmi e rilevazione dati con l’obiettivo di garantirne la massima efficienza e vita utile. Il sistema di accumulo è completato da un impianto di gestione termica a liquido, in grado di mantenere le batterie alla temperatura di miglior utilizzo sia in estate che in inverno tramite raffreddamento o riscaldamento del liquido. 

Tper e Rampini, parola ai protagonisti

Nelle parole di Giuseppina GualtieriPresidente e Amministratore Delegato di Tper SpA, l’impegno di un’azienda concentrata sull’ecosostenibilità in ogni ambito di servizio: «I mezzi presentati oggi confermano il percorso di rinnovo della flotta con veicoli di ogni dimensione per decarbonizzare l’intero servizio urbano con orizzonte 2030. Di concerto con le Istituzioni, lavoriamo per impiegare proficuamente i fondi pubblici a disposizione, oltre che importanti quote di risorse aziendali di autofinanziamento. I nostri utenti ci dimostrano il loro gradimento ad ogni inserimento di bus nuovi, sempre più ecologici, confortevoli e all’avanguardia sotto ogni aspetto; siamo certi che anche questi nuovi Rampini Eltron incontreranno il favore di chi utilizza quotidianamente i bus per i propri spostamenti in città».

«Siamo onorati di poter contribuire al percorso di transizione energetica di Tper con i nostri Eltron appositamente progettati per rispondere alle specifiche esigenze della città di Bologna: si tratta infatti dei primi Eltron equipaggiati con pantografo. La consegna di oggi, come parte di una fornitura più ampia di 11 veicoli, rappresenta per noi un importante traguardo e sottolinea la rinnovata collaborazione con Tper che negli anni si è dimostrata un partner d’eccellenza», ha dichiarato Caterina Rampini, Amministratore Delegato e Vicepresidente di Rampini SpA.

In primo piano

E7S e non solo: le soluzioni di mobilità urbana sostenibile di Yutong

Con lo sviluppo continuo delle città e l’aumento della popolazione, il traffico urbano affronta sfide senza precedenti. Lo sviluppo rapido della tecnologia ci offre opportunità per ripensare il futuro dei servizi di trasporto cittadino. Le città hanno bisogno di soluzioni di mobilità più intelligent...

Articoli correlati

Vicenza sceglie i LightTram Hess: le prime consegne nel 2027

Vicenza ha fatto la sua scelta: Hess. Sarà infatti il costruttore svizzero, con sede a Bellach, a fornire a SVT di Vicenza 16 bus elettrici, che saranno acquistati grazie ad un contribuito di 19 milioni di e concesso dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Le consegne inizieranno ad otto...

Ecco l’interurbano Volvo 8900 Electric: sarà pronto nel 2025

Volvo Buses ha alzato il sipario sull’autobus interurbano Volvo 8900 Electric, estendendo così la propria offerta europea di mobilità elettrica anche ai profili di missione in Classe II. Le prime versioni del Volvo 8900 Electric saranno disponibili in “mercati europei selezionati nel cor...

Rampini consegna un Eltron a Sasa per il tpl di Merano

Il primo Rampini per Sasa. L’autobus elettrico – gli 8 metri a batteria dell’Eltron – sarà presto in servizio sulle linee 6 e 236 dell’operatore altoatesino, a Merano. Un altro passo verso un futuro a basse emissioni nel trasporto pubblico locale di Bolzano e provincia....