Al via QuickBuy Stop, la soluzione Praticko per l’acquisto online di biglietti per il trasporto pubblico.

QuickBuy Stop è l’ultimo tassello nell’offerta tecnologica Praticko in ambito di bigliettazione.

È sufficiente scannerizzare un QR code alla fermata del bus, cliccare sulla destinazione desiderata, selezionare eventuali altri passeggeri e pagare comodamente on line.

E il Cloud è la tecnologia abbracciata, in ambito bigliettazione, da Praticko, un progetto della software house e system integrator Soluzione 1 Srl (con sede a Ghisalba, in provincia di Bergamo). Soluzione 1 s.r.l. ha 15 anni di esperienza nel mercato del Trasporto Pubblico e Privato e si è focalizzata nello sviluppo di applicativi e sistemi di bigliettazione.

Praticko QuickBuy Stop, il biglietto online, facile

Per la maggior parte delle aziende sia del trasporto pubblico che di quello privato, vendere i propri servizi on line è diventato “obbligatorio”. A tendere, afferma Praticko, la vendita fisica di ticket e abbonamenti diventerà di supporto di quella “digitale” e l’azienda dovrà focalizzarsi sulla gestione del servizio di trasporto: «Dal nostro punto di vista il successo dell’attività on-line dipende da due fattori: la facilità di acquisto e la rapidità di scelta».

Grazie a sistemi cloud aperti ed integrabili, la vendita dei titoli di viaggio può essere gestita con una sola piattaforma.

Prosegue Praticko: «Il viaggiatore deve avere un biglietto che lo segue nel suo intero percorso e nei suoi imprevisti, che cambia, che si adegua e che si può sfruttare per comunicare contenuti che parlano dell’azienda stessa o semplicemente informazioni aggiornate del suo viaggio».

Biglietti online con QuickBuy Stop di Praticko

Il sistema Praticko QuickBuy Stop non solo consente l’acquisto e la gestione di un biglietto ma per l’Azienda di Trasporto diventa uno strumento indispensabile per diversi motivi:

  • l’acquisto da parte del cliente diventa comodo, rapido e con un’esperienza d’uso piacevole a portata di click
  • il canale  e-commerce consente di integrare la vendita di tutti i servizi accessori
  • si acquisisce una banca dati di utenti per migliorare il servizio

User experience al centro dell’attenzione

Avere un portale e-commerce oggigiorno significa creare un’esperienza d’uso per il cliente, che puó trovare varie formule di acquisto, pacchetti, promozioni.

Non basta perciò un post su facebook o una sezione „latest news „sul proprio sito per informare, rendere noto un cambiamento di orario o la data di inizio di una campagna abbonamento o un’iniziativa promozionale. Non basta avere un numero verde dedicato o un support desk per l’assistenza e un PDF da scaricare per capire quanto costa viaggiare da una fermata ad un’altra, sottolineano da Praticko.

L‘ attività di relazione al cliente deve prevedere una serie di azioni di contatto verso di lui, possibilmente dirette, che passano da una registrazione di dati utili (nome, cognome, mail, telefono) creando un account. Il tuo cliente, in questo modo, può  risolvere in autonomia problemi e imprevisti relativi al suo biglietto come:

  • perdita della corsa,
  • rimborsi,
  • cambio tragitto

Ma c’è anche un’altra operazione «che è al centro di ogni buona logica di business e cioè quella di permettere al cliente di effettuare acquisti ripetitivi aumentando i ricavi e fidelizzandolo sempre di più. Queste operazioni diventano tanto più frequenti quanto il sistema di pagamento risulta facile e con Quick Buy è possibile diminuire sensibilmente il traffico di chiamate o mail di richiesta di supporto», garantiscono dall’azienda.

QuickBuy Stop

«Non bisogna dimenticare che avere un database di clienti registrati e profilato è un buon motivo per coinvolgerlo in attività di comunicazione e di marketing, aumentando la forza del proprio brand. Dalla semplice newsletter informativa si può pensare di informare i viaggiatori di un’agevolazione o promozione relativa al canale di vendita impostata (in questo caso l’e-commerce)».

Il biglietto sul cloud

Tutta l’intelligenza del sistema di bigliettazione, come anticipato sopra, è riposta nell’infrastruttura Cloud di Praticko che contiene la logica per il rilascio, l’obliterazione il controllo e l’analisi dei biglietti.

La Bigliettazione intelligente Praticko eroga i biglietti digitali su varie piattaforme, gestisce le logiche di whitelist e blacklist e rendiconta le vendite e le obliterazioni con diverse forme di aggregazione.

L’azienda ha così un sistema pronto all’uso comodo e che garantisce al viaggiatore un acquisto facile e veloce.

È solo il coraggio di andare fuori dagli schemi (e un po’ controcorrente) a fare la differenza. Per Praticko la bigliettazione dev’essere un servizio di cui le aziende si dimenticano permettendogli così di focalizzarsi su un solo obiettivo: portare persone da un punto A ad un punto B su un mezzo il più possibile pulito, sicuro ed efficiente.

Quick Buy di Praticko: pandemia, prenotazioni e biglietti

Questo stato di emergenza dovuta alla pandemia ha fatto capire la necessità di offrire un servizio di trasporto prenotabile. È nella visione e filosofia di Praticko immaginare in un futuro non troppo lontano che nel Trasporto Pubblico Locale si debba necessariamente adottare un sistema di prenotazione della corsa.

QuickBuy di Praticko offre tutti i vantaggi della diffusione dei servizi su prenotazione nel tpl:

  • Limitare a monte gli affollamenti (tema attualissimo in questo momento)
  • Sulle corse notturne, far partire i mezzi solo quando si hanno prenotazioni attive.
  • Prevedere un‘organizzazione anticipata delle corse in base alle richieste adottando un metodo incrementale (più sono le prenotazioni più riesco a gestire numero delle corse e dei mezzi) e assegnare il mezzo con la capacità di posti idoneo.
  • Creazione di percorsi ottimizzati utilizzando un sistema dinamico: cioè un tragitto del mezzo che dipende dalle fermate delle prenotazioni attive.
  • Raggiungere l’obiettivo tanto sperato di spalmare l’utenza

La sfida di Praticko

QuickBuy è uno dei moduli della bigliettazione intelligente di Praticko. Utilizzare in maniera strategica il canale e-commerce significa rispondere pienamente all’esigenza di costruire un sistema per riattivare la domanda. Per Praticko infatti prendere parte a questa sfida significa riuscire a far collimare l’offerta dell’Azienda di Trasporto a una domanda del viaggiatore sempre più soggetta a cambiamenti ed esigenze (ad esempio lo smartworking).

Il viaggiatore che vuole comprare un abbonamento deve poterlo configurare e personalizzare in una sua area self: usarlo ad esempio scegliendo 3 giorni su sette, modificare fasce orarie di utilizzo, prenotare un posto in una data utile. Come per i servizi di natura “video e televisiva” l’abbonamento di trasporto deve essere gestito tenendo ben presente i propri interessi ed esigenze, sulla base delle proprie necessità e non su quelle dei vincoli che un’Azienda pone per un limite organizzativo.

Praticko può adattare i suoi sistemi di vendita ad Aziende che vorrebbero utilizzare un modello commerciale stile Netflix, o Spotify (potremmo fare esempi infiniti) e che hanno il coraggio di rivedere i propri processi di bigliettazione.

In definitiva questo significa rendere l’acquisto di un ticket di trasporto una commodity per l’utenza. «I viaggiatori tra qualche anno potranno avere un abbonamento “ricorrente” basato sulle proprie esigenze, a basso costo e che consenta di salire sui mezzi senza nemmeno il problema di ricordarsi di rinnovarlo. Il cambio di paradigma è molto forte, cambia completamente l’approccio del cittadino che in questo caso non dovrà più obliterare ma loggarsi!», così Praticko.

In primo piano

Iveco Streetway, la nuova gamma urbana con focus su diesel e CNG

Iveco Streetway, su il velo sulla nuova gamma urbana Iveco. Attenzione: non si tratta di un rimpiazzo dell’Urbanway, che rimarrà in vendita in tutta Europa. Il lancio della gamma Streetway rappresenta l’atto di debutto della collaborazione con Otokar, e sarà prodotta nello stabilimento t...

Articoli correlati

Bigliettazione digitale: le misure contro l’evasione tariffaria

Il trasporto pubblico sempre più spesso utilizza sistemi di bigliettazione digitale, grazie alla diffusione degli ITS (Intelligent Transport Systems), ovvero sistemi di pagamento elettronici e interoperabili. Questi seguono due distinti sistemi di tariffazione o ticketing: Off-board (fuori dai mezzi...

IBE Driving Experience, i convegni scendono in pista

Si parte mercoledì 29 settembre con l’evento di apertura dedicato alla sicurezza del trasporto in autobus. ANAV, infatti, presenterà la campagna “VAICOLBUS: insieme, sicuri e sostenibili” che ha l’obiettivo di rilanciare il trasporto collettivo puntando sui temi della sostenibilità e della sicurezza...