Le nuove tecnologie sono la principale chiave per migliorare la competitività e uscire dalla crisi.

Al centro dei cambiamenti c’è il Cloud, considerato come lo strumento abilitante per eccellenza per progetti di digital transformation che, per propria natura, necessitano di praticità, flessibilità e velocità.

E il Cloud è la tecnologia abbracciata, in ambito bigliettazione, da Praticko, un progetto della software house e system integrator Soluzione 1 Srl (con sede a Ghisalba, in provincia di Bergamo). Soluzione 1 s.r.l. ha 15 anni di esperienza nel mercato del Trasporto Pubblico e Privato e si è focalizzata nello sviluppo di applicativi e sistemi di bigliettazione.

«Indipendentemente dal settore e da qualsiasi crisi, per essere un buon imprenditore o un buon manager è necessario saper analizzare a fondo la situazione del momento, per capire cosa funziona bene del passato e cosa invece deve essere riscritto da zero – affermano da Praticko -. L’obiettivo è quello di sapere adattarsi al futuro rimanendo sempre aggiornato sulla realtà circostante capendo quindi cosa funziona, cosa funziona meglio di quando è stato inventato e cosa invece va cambiato (e nei casi più estremi completamente rivoluzionato). Riuscire in questo compito non è semplice, ci vuole coraggio. Sarà banale, ma la formula che un buon imprenditore o un buon manager dovrà adottare per raggiungere questo obiettivo è una sola: tagliare i costi di gestione e aumentare i propri ricavi. Il processo di bigliettazione è il punto strategico dove si possono ottenere risultati immediati e misurabili in termini di eliminazione di sprechi e aumento delle vendite».

Tagliare i costi con la bigliettazione intelligente

Ancora oggi la maggior parte dei sistemi in uso per acquistare e utilizzare biglietti sono RFID, (cioè basati su una tecnologia a radiofrequenza che ha la capacità di memorizzare dei dati su transponder o chiavi elettroniche e di prossimità). Di per sé l’applicazione dell’RFID può essere utile, ad esempio, per la logistica in ambito della grande distribuzione ma «è del tutto insensata (e obsoleta) se si parla di bigliettazione per il trasporto», sostengono da Praticko. Che prosegue: «Eliminare l’RFID significa eliminare gli sprechi. Parlare di un ticket o di un abbonamento con all’interno un RFID è anacronistico e dispendioso. Se stai sprecando soldi per un sistema obsoleto basato sulla fisicità del dato (quando la maggior parte dei settori sfrutta già la potenza del cloud) esiste una sola ed unica alternativa: la bigliettazione in Cloud di Praticko».

Questo il concetto alla base del sistema Praticko: l’azienda non deve più acquistare e gestire un proprio software di bigliettazione ma utilizza una piattaforma cloud pagando solo per quello di cui ha bisogno per erogare il servizio.

Il biglietto del bus sul cloud. I vantaggi

I vantaggi di questo sistema sono i seguenti

  • Azzera i costi di biglietti prestampati e tessere RFID. Un biglietto o un abbonamento assume un valore solo quando viene generato dal Cloud e questo significa che non esiste più pre-acquisto di dispositivi fisici che siano ticket pluricorsa o card con chip. La distribuzione dei biglietti prestampati alle rivendite o agli operatori è pari a zero.
  • Azzera le spese di magazzino. Non bisogna più dotare l’azienda di un magazzino (fiscale) per le scorte di dispositivi fisici. Questa è un immobilizzazione finanziaria che oggi non ha più senso.
  • Riduce le spese per le infrastrutture secondarie hardware (e la loro manutenzione o acquisto). L’obliterazione avviene a bordo del mezzo tramite lettore ottico, quindi il mezzo dovrà essere connesso a internet (basta una semplice SIM) e l’obliterazione aggiornerà immediatamente gli elenchi dei biglietti validi oppure no. In questo processo si può inserire la cosiddetta “Obliterazione chiusa”, cioè una configurazione per la quale il titolo di viaggio ha una durata limitata e per quel dato tragitto, senza aver bisogno di ulteriori hardware deputati alla obliterazione. Per la fase di controllo, con un’apposita app, il controllore verifica se il titolo di viaggio è stato correttamente obliterato. Nel caso di un abbonamento potrà anche verificare l’identità del portatore. Il processo di controllo completamente gestito dal sistema evita il pericolo delle contraffazioni e delle falsificazioni questo perché esiste sempre nel sistema una tracciabilità del biglietto grazie a dei dati associati nel Cloud. Per Praticko è quindi possibile ricostruire “la storia” di questi dati a differenza di un cartaceo anonimo (pensiamo al biglietto mono corsa). Al fine di rendere efficace questo tipo di controllo tutte le obliteratrici di tutta la rete sono continuamente aggiornate da Praticko e hanno a bordo tutta la whitelist blacklist dei biglietti validi in quel momento, anche in assenza di connessione.
  • Gestisce automaticamente i flussi, le rendicontazioni e la trasmissione dei dati. La rendicontazione delle vendite biglietti e abbonamenti è real time e completamente automatizzata. E’ finita l’era di interminabili fogli di calcolo estrapolati da innumerevoli sistemi diversi. Fornire dati di esportazioni o redigere reportistiche di incasso diventa un compito di Praticko consentendo alle aziende che lo utilizzano di ottimizzare tempi e costi del personale. Inoltre le logiche che risiedono nelle configurazioni possono essere interrogate facilmente in ogni momento da qualsiasi dispositivo connesso. Il sistema di bigliettazione digitale e in Cloud aiuta a cambiare tutti questi processi senza sforzo e con un tempo di attivazione praticamente immediato.

Praticko, bigliettazione intelligente e multicanale

Praticko è un sistema di bigliettazione nativamente cloud e nativamente multicanale.

Con Praticko l’azienda può vendere:

  • on line
  • presso rivendite
  • a bordo dei mezzi
  • su strada
  • tramite distributori automatici
  • tramite OTA (ad esempio tripadvisor)

Vendere on line non è l’eccezione, è l’esatto opposto. Per Praticko la vendita fisica deve essere a supporto di quella “digitale” e l’azienda deve focalizzarsi sulla gestione del servizio di trasporto.

Grazie a sistemi aperti ed integrabili, la vendita dei titoli di viaggio la puó fare chiunque, anche aziende esterne che hanno interesse a dare un servizio aggiuntivo ai propri clienti.

Una delle caratteristiche di innovazione del sistema di bigliettazione che ogni azienda dovrebbe avere è la possibilità di interfacciarsi con i servizi applicativi di terze parti. Il settore alberghiero è l’esempio sotto gli occhi di tutti. Fino a pochi anni fa, la maggior parte degli hotel,  aveva un sistema di gestione delle prenotazione manuale con agende, taccuini e tabelle con formati impossibili. I clienti transitavano solo grazie al passaparola di parenti e amici. L’avvento delle OTA (Online Travel Agency) ha cambiato radicalmente il settore ed il piccolo hotel di provincia ora compete con hotel di catene internazionali. Tutto questo solo grazie alla scelta di vendere le proprie camere su un sistema di “terze parti”. Il settore dei Trasporti passeggeri è diverso? La risposta è no!

Vendere on line non è l’eccezione, è l’esatto opposto. Per Praticko la vendita fisica deve essere a supporto di quella “digitale” e l’azienda deve focalizzarsi sulla gestione del servizio di trasporto. Grazie a sistemi aperti ed integrabili, la vendita dei titoli di viaggio la puó fare chiunque, anche aziende esterne che hanno interesse a dare un servizio aggiuntivo ai propri clienti.

Una delle caratteristiche di innovazione del sistema di bigliettazione che ogni azienda dovrebbe avere è la possibilità di interfacciarsi con i servizi applicativi di terze parti. Il settore alberghiero è l’esempio sotto gli occhi di tutti. Fino a pochi anni fa, la maggior parte degli hotel,  aveva un sistema di gestione delle prenotazione manuale con agende, taccuini e tabelle con formati impossibili. I clienti transitavano solo grazie al passaparola di parenti e amici. L’avvento delle OTA (Online Travel Agency) ha cambiato radicalmente il settore ed il piccolo hotel di provincia ora compete con hotel di catene internazionali. Tutto questo solo grazie alla scelta di vendere le proprie camere su un sistema di “terze parti”. Il settore dei Trasporti passeggeri è diverso? La risposta è no!

Integrare le piattaforme, per il ticketing

Ci sono dei vantaggi evidenti che vanno al di là della semplice considerazione dei maggiori incassi:

  • la totale trasparenza nell’integrazione in quanto è piattaforma esterna che si adatta a al tuo sistema e non viceversa;
  • la gestione dell’incasso dei biglietti è immediata e non richiede intervento manuale da parte degli operatori. Tutto viene visualizzato nei rendiconti giornalieri;
  • la configurabilità delle tariffe off line e on line perchè la piattaforma cloud conosce tutte le logiche per  vendere e soprattutto in tempo reale;
  • il fatto di che la logica del marketplace aiuta e incentiva la vendita.

Agenzie viaggi, portali di turismo internazionali, consorzi turistici. Qualunque azienda puó vendere i proprio biglietti con una logica a scalare davvero senza confini. Uno delle particolari funzionalità che la tecnologia della bigliettazione intelligente mette a disposizione è la funzionale gestione di questi partner. Nello specifico:

  1. integrando un servizio di pagamento la ripartizione dei ricavi è nativa, senza sforzi e senza costi aggiuntivi;
  2. con una sola transazione il cliente acquista un percorso da A a B sfruttando servizi di più aziende senza la fatica di comporre i vari segmenti del tragitto e senza l’onere di sapere quali essi siano;
  3. la gestione automatica dei GTFS di piú aziende permette il calcolo delle ripartizioni tariffarie (split payment) sia in maniera preventiva/statistica che consuntiva sulla base delle obliterazioni.;
  4. l’integrazione con sistemi per il pagamento della sosta e altri servizi rende agevole ai clienti organizzare viaggi in maniera facile e veloce.

Il concetto è dunque semplice: collegando il sistema di bigliettazione con altre aziende di servizi di mobilità puoi consentire viaggi completi dal primo all’ultimo chilometro con un calcolo ripartito del tariffario di competenza. In conclusione Praticko integrato a un servizio nativo di pagamento si integra per tre aspetti principali:

  1. per il fatto di poter gestire di tutti i servizi collegati alla  mobilità a consumo
  2. perchè è un sistema  utilizzabile ovunque
  3. perché rende semplice e immediato il pagamento

Obiettivo: dimenticarsi della bigliettazione

Insomma, «Passare a un sistema di bigliettazione Cloud è più semplice di quello che si pensa, bastano pochi giorni per renderlo operativo e il modulo online può essere integrato immediatamente – conclude Praticko -. L’azienda ha così un sistema pronto all’uso comodo e che garantisce al viaggiatore un acquisto facile e veloce. È solo il coraggio di andare fuori dagli schemi (e un po’ controcorrente) a fare la differenza. Per Praticko la bigliettazione dev’essere un servizio di cui le aziende si dimenticano permettendogli così di focalizzarsi su un solo obiettivo: portare persone da un punto A ad un punto B su un mezzo il più possibile pulito, sicuro ed efficiente. Vendere on-line, presso rivendita, su strada o attraverso distributori automatici è un dettaglio: Praticko è il cloud, la piattaforma che gestisce 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 la bigliettazione in tutti i canali in cui essa avviene».

Per ricevere informazioni aggiuntive: https://tplincloud.praticko.it/

In primo piano

Indcar Mobi, l’urbano a gas ha un’autonomia al top

Quello della transizione energetica è il tema centrale su cui ruotano presente e futuro del settore del trasporto pubblico, e non solo. La graduale messa al bando delle soluzioni diesel apre infatti a nuovi scenari. E se le soluzioni elettriche non hanno ancora fatto breccia, le motorizzazioni a gas...

VDL Italia: nuovo team commerciale e la ripartenza del turismo

La tempesta Covid, il focus sulla sicurezza, le iniziative per i clienti travolti dalla crisi. E ora, il mercato che riparte e i Classe III che tornano finalmente a solcare le autostrade del Belpaese. VDL Italia si presenta al rilancio del mercato turistico forte di una gamma che ha già dimostrato i...

Giorgio Zino, presente e futuro di Iveco Bus

Post pandemia, investimenti e sguardo al domani. La transizione elettrica? Ha frenato, ma sta ripartendo. La produzione? È tornata a livelli pre Covid. Abbiamo incontrato Giorgio Zino, Business Director Italy and Greece Iveco Bus che ci ha tratteggiato il presente e il futuro del gruppo. Giorgio Zin...

Cloud-based e multicanale. La bigliettazione secondo Praticko

Le nuove tecnologie sono la principale chiave per migliorare la competitività e uscire dalla crisi. Al centro dei cambiamenti c’è il Cloud, considerato come lo strumento abilitante per eccellenza per progetti di digital transformation che, per propria natura, necessitano di praticità, flessibilità e...

Articoli correlati

Eni, al via partnership con Telepass per mobilità

Telepass ed Eni hanno sottoscritto una partnership che prevede l’attivazione dei Telepass Point presso le Eni Live Station convenzionate in tutta Italia e il pagamento del carburante tramite l’app Telepass Pay in 350 Eni Live Station ad oggi, e successivamente in tutta la rete delle stazioni di serv...