Le risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza andranno (anche) a rivoluzionare lo stato attuale – e futuro – del trasporto pubblico locale tricolore. Da un lato le sempre più impellenti necessità della transizione ecologica, dall’altro i bisogni delle città dello Stivale di migliorare i sistemi di mobilità, e nel mezzo i mastodontici stanziamenti messi in campo dal Pnrr per dare il “la” alla metamorfosi.

Ecco allora un prima prima accelerata grazie a 4,3 miliardi di fondi del Pnrr per finanziare 29 nuovi investimenti urbani e nove nuove linee. Nello specifico, Bologna, Catania, Firenze, Palermo e Taranto sono le città che più ottengono. Il capoluogo dell’Emilia-Romagna e quello della Toscana incassano 222 milioni a testa per la linea Corticella-Maggiore e per la tratta Le Piagge-Campi Bisenzio sulla linea 4.2 e poi altri 150 milioni ciascuna come integrazione a interventi già programmati (rispettivamente linea rossa e linea 3), come spiegato da Il Sole 24 Ore.

Il primato va in Sicilia, a Palermo (oltre 500 milioni), ma anche Catania (317 milioni) può esultare, così come Taranto e Bari, rispettivamente 264,4 e 159 milioni di euro.

E la capitale? A Roma vanno 220 milioni di euro per due importanti interventi: Il tram che collega la stazione di Termini e la Città del Vaticano e la tranvia di via Palmiro Togliatti. A Milano, invece, 156,5 milioni, per cinque interventi e anche per l’acquisto di 14 tram bidirezionali per la linea sette. Una manciata di milioni in più per Napoli, che ottiene 179,3 milioni per dieci interventi, uno dei quali riguardante la mobilità della città metropolitana.

A questi 4,3 miliardi di euro se ne aggiungeranno altri 4,7, per un totale di 9 miliardi di investimento per il tpl.

In primo piano

D’Auria Furore. Il minibus turistico per la ripartenza

Il nuovo corso del Gruppo D’Auria prende il via nella nuova sede, già pronta a febbraio 2020, poco prima che si abbattesse l’uragano pandemico. E prende forma con una nuova freccia al proprio arco, il modello Furore in grado di alloggiare 31 persone su telaio Daily, e sull’onda di una chiara divisio...

Articoli correlati

26 autobus elettrici targati Karsan per Deva (Romania)

L’elettrificazione delle reti di trasporto della Romania continua a pieno ritmo, anche grazie a Karsan, che ha infatti vinto un appalto per 26 autobus elettrici per la città di Deva. Il costruttore turco aveva già consegnato veicoli elettrici a molte città della Romania e firmato contratti ad ...

Genova, il trasporto pubblico diventa gratuito

Il primo dicembre Genova comincera’ la sperimentazione del trasporto pubblico locale gratuito, a partire al momento dagli impianti verticali (ascensori, funicolari e cremagliere) e metropolitana. L’obiettivo, ha spiegato il sindaco Marco Bucci “e’ incentivare l’utilizzo...