Schermata 2015-12-28 alle 12.57.15

Tra targhe alterne e blocchi (quasi) totali del traffico, l’Italia è alle prese con soluzioni eccezionali per fermare l’emergenza smog. Sempre più ricerche dimostrano però che moltissime persone utilizzano l’auto ogni giorno per spostamenti casa-lavoro: sono circa il 90% dei lavoratori americani e il 60% di quelli australiani, giusto per fare qualche esempio. Utilizzando i mezzi di trasporto pubblico si potrebbero ottenere vantaggi e risparmi significativi, fino a 10 mila euro all’anno. Come? Innanzitutto vendendo o rinunciando alla seconda auto e passando al TPL. La città di Parigi ha deciso di offrire un abbonamento annuale gratis a chi dice addio all’auto privata e sposa il trasporto pubblico. Gli USA hanno addirittura creato un simulatore che quantifica il risparmio derivante da meno spese di carburante e parcheggi contro il costo dell’abbonamento ai mezzi. Perchè a beneficiarne non sono solo le finanze dei lavoratori (che si sottraggono a spese di assicurazioni, benzina, riparazioni ed eventuali incidenti), ma anche le città stesse, che vedono ridursi il traffico e l’inquinamento, almeno quello dei pendolari da quattro ruote.

In primo piano

Siemens, tutte soluzioni per l’e-mobility

Siemens Smart Infrastructure è stata tra i protagonisti dell’edizione 2024 di NME – Next Mobility Exhibition, a Milano, dall’8 al 10 maggio. Soluzioni personalizzate per l’elettrificazione, infrastrutture di ricarica adatte a tutte le esigenze e soluzioni software e IoT per ottimizzare la gest...

Articoli correlati

Wayla, la startup che porta il trasporto on-demand (e condiviso) a Milano

Si scrive “Wayla”, ma si legge “uei là”, alla milanese, per intenderci. E proprio a Milano Wayla farà il proprio debutto a ottobre, lanciando un servizio di trasporto su richiesta, in sharing, che conterà inizialmente su una mini flotta di cinque mezzi, Fiat Ducato allestiti da Olmedo e a motorizzaz...
News