Dal primo maggio entrare a Parigi con un autobus turistico costerà caro. Dal quel giorno, infatti, il parcheggio passerà dagli attuali 50 euro al giorno a 150 euro. Un aumento del 300 per cento che ha lasciato attoniti tutti gli operatori. Ma c’è di più. Le multe comminate agli autisti che non utilizzeranno le apposite aree (anche per il solo carico e scarico) ammonteranno di 135 euro. Questi provvedimenti sono figli della nuova politica del sindaco di Parigi Anne Hidalgo che da tempo ha dichiarato guerra all’autobus responsabile, secondo la 56enne spagnola naturalizzata francese, di inquinare troppo. Alle aumentate tariffe si deve aggiungere anche che dal primo di luglio Parigi sarà off limits per i veicoli Euro 1 e 2, limite che progressivamente sarà esteso anche ai mezzi Euro 3 e 4.

Per tutte queste ragioni un noto settimanale francese ha deciso di lanciare una petizione online contro questi provvedimenti che, secondo l’editore, sono ingiusti e lesivi per le aziende di autoservizi.

Per maggiori informazioni: http://www.autocar-et-bus-infos.com/

 

In primo piano

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Autobus di Autolinee Toscane distrutto dalla fiamme

Tanta paura, ma fortunatamente nessun ferito, anche grazie alla prontezza dell’autista. Nella giornata di ieri un autobus di Autolinee Toscane ha iniziato a fumare per poi prendere fuoco e andare completamente distrutto, carbonizzato dalle fiamme. L’incidente è avvenuto lungo la carta de...