Entro la fine del 2026, la flotta in servizio per il trasporto pubblico locale di Alessandria sarà composta al cento per cento da autobus a basse e zero emissioni. Si inserisce in questo solco la consegna di oggi (martedì 5 dicembre, ndr), recante la firma di Otokar: Amag Mobilità, infatti, ha dato il benvenuto – nella cornice di Piazza Garibaldi – a otto Otokar Kent C a metano (Cng). Nel corso del 2024 arriveranno in città ulteriori tre mezzi, sempre Cng, del costruttore turco.

Per dare qualche dato sui Kent C Cng, si tratta di autobus da 12 metri di lunghezza, con capacità massima di 97 passeggeri, più il conducente; previsto il posto riservato ai disabili e carrozzina.

«Stiamo finalizzando l’acquisto di una stazione di ricarica a metano. Abbiamo in servizio nel centro cittadino due mezzi elettrici già dal 2019 ed è in corso la gara per l’acquisto di altri 20 mezzi elettrici e dell’installazione dell’infrastruttura di ricarica. L’aggiudicazione è prevista entro l’anno e la consegna dei primi veicoli nel 2024 con fornitura completata nel 2026», ha dichiarato l’Amministratore Delegato Valentina Astori. «La Società è impegnata su diversi progetti tutti finalizzati ad elevare il livello di servizio della mobilità nel territorio di Alessandria. Oltre agli importanti ed ingenti investimenti appena citati stiamo lavorando su un progetto di sharing mobility che riguarderà anche un modulo di integrazione tariffaria per tendere ad un sistema Maas», ha sottolineato la presidente Licia Nigrogno.

A sottolineare l’impegno dell’operatore a tagliare le emissioni, anche le parole del Vice Presidente di Amag Mobilità, Pierluigi Zoncada: «L’azienda, fin dai primi anni dalla sua costituzione, ha progressivamente eliminato tutti gli autobus nella fascia Euro 0-2 che rappresentavano la fascia più inquinante, poi ha proseguito sostituendo gli autobus in fascia Euro3 e ora il piano di rinnovo avviato porterà a rinnovare completamente il parco mezzi entro il 2026. Stiamo dimostrando con concretezza e pragmatismo l’interesse per questo territorio e la volontà di contribuire a migliorare i servizi di mobilità di Alessandria».

Alle parole di Zoncaca, infine, si sono sommate le dichiarazioni del direttore generale Franco Repossi: «Sui temi di sostenibilità ambientale siamo presenti su vari campi: ad esempio abbiamo sostituito tutte le coperture del nostro deposito, così come abbiamo riattivato un punto di lavaggio dei nostri veicoli che grazie alla depurazione e riutilizzo delle acque riduce i prelievi dalla rete idrica; abbiamo sostituito la centrale termica inserendo una nuova caldaia a condensazione e tutto questo – pur se non visibile ai cittadini – concorre alla sostenibilità complessiva ed alla minimizzazione della nostra carbon footprint. E tutto questo è stato fatto in totale autofinanziamento e senza un euro di finanziamento pubblico».


In primo piano

Mercato Europa, sono 31.020 i bus&coach immatricolati nel 2023 (+21%)

31.020 contro 25.657, +5.363 unità. Il mercato dell’autobus europeo, nel corso del 2023, è cresciuto del 20,90% rispetto al 2022 (dati Chatrou CME Solutions). Segno che dopo la brusca frenata d’arresto del Covid – con tanto di conseguenze da onda lunga – l ’ecosistema è vivo. Ed è vivo, vegeto e pie...

Articoli correlati

Potenza, bus con studenti finisce fuori strada

Incidente lungo la provinciale 83, alla periferia di Baragiano, in provincia di Potenza, dove un autobus con a bordo studenti è finito fuori strada per evitare lo scontro frontale con un automobile. L’autista ha sterzato per scongiurare il frontale, uscendo dalla carreggiata e ribaltandosi su ...