image

Il sistema di bigliettazione e di pagamento dei titoli di viaggio sta per subire una rivoluzione in Olanda grazie all’introduzione di un nuovo sistema messo a punto da Scheidt & Bachmann che si è aggiudicata un nuovo contratto da Translink, l’azienda che si occupa del sistema di raccolta delle tariffe in tutti i Paesi Bassi. L’attuale tessera OV-chipkaart, carta magnetica ricaricabile e cedibile, sarà infatti sostituita da una nuova tessera personale che potrà essere utilizzata con carte di credito e sistemi contact-less. L’azienda si occuperà inoltre di implementare un sistema di back-office che consentirà la gestione da remoto dei pagamenti. Attualmente ogni anno vengono processate oltre 2 miliardi di transazioni tramite 14 milioni di tessere attive e la tecnologia olandese è un ottimo esempio di sistema multi-vendor ad architettura aperta per la raccolta delle tariffe. Il sistema di nuova generazione di Scheidt & Bachmann, sviluppato insieme alla Octopus Applications Limited di Hong-Kong, è una soluzione all’avanguardia che sarà testata con un progetto pilota prima della diffusione su scala nazionale.

In primo piano

Siemens, tutte soluzioni per l’e-mobility

Siemens Smart Infrastructure è stata tra i protagonisti dell’edizione 2024 di NME – Next Mobility Exhibition, a Milano, dall’8 al 10 maggio. Soluzioni personalizzate per l’elettrificazione, infrastrutture di ricarica adatte a tutte le esigenze e soluzioni software e IoT per ottimizzare la gest...

Articoli correlati

Optibus apre una nuova sede a Roma

Optibus ha annunciato oggi l’apertura di una nuova sede nell’Europa meridionale a Roma, in Italia. Piattaforma di intelligenza artificiale cloud-native nata a Tel Aviv nel 2014 – e ora utilizzata in oltre mille città in Europa, America (del Sud e del Nord, dove ha appena acquisito Trilli...