MAN Lion’s City 12C EfficientHybrid per la Kyma Mobilità di Taranto

Ben 24 nuovi MAN Lion’s City 12C EfficientHybrid sono stati consegnati a Kyma Mobilità di Taranto. Un evento che segna, per la città di Taranto, un passo importante verso un trasporto urbano più sostenibile. Una scelta che è da ascrivere all’impegno sia di Kyma Mobilità, società che gestisce il trasporto pubblico a Taranto, sia della stessa Amministrazione comunale e in particolare del suo Sindaco Rinaldo Melucci.

Kyma Mobilità di Taranto si rinnova

Dall’amministrazione comunale e da Kyma Mobilità, la municipalizzata che cura il trasporto persone della città di Taranto, arriva un preciso segnale di attenzione all’ambiente e alla mobilità sostenibile. Ora la cittadina pugliese, passata spesso all’onore delle cronache per le vicende dell’Ilva e i problemi ambientali ad essa legati, può essere indicata come una pioniera della mobilità sostenibile con l’entrata in servizio dei 24 nuovi MAN Lion’s City 12C EfficientHybrid.

Il Sindaco di Taranto Rinaldo Melucci

“Taranto sta cambiando – spiega il Sindaco Rinaldo Melucci -, l’entrata in servizio di questi 24 nuovi autobus ibridi MAN è un altro passo verso la transizione ecologica, economica ed energetica delineata dal programma ‘Ecosistema Taranto’ dell’Amministrazione comunale. Taranto punta a una nuova rinascita, rivoluzionando il paradigma economico e sociale, da polo siderurgico a laboratorio di sostenibilità e bellezza, a partire dalla biodiversità e dall’ecosistema che unisce terra e mare. È quindi in atto il rinnovamento del parco di Kyma Mobilità e, dopo l’acquisizione di questi 24 autobus ibridi e grazie a risorse CIPE, l’Amministrazione comunale emanerà prossimamente il bando per l’acquisizione di 60 nuovi autobus, una nuova flotta quasi interamente ibrida, ma anche con un certo numero di veicoli elettrici. Così i nuovi autobus prepareranno i cittadini a quella autentica rivoluzione che Taranto vivrà con la realizzazione delle due linee elettriche a transito veloce, le BRT finanziate dal Ministero per le Infrastrutture e i Trasporti: l’Amministrazione comunale intende anticipare l’avvio del cantiere già all’inizio del 2022, risparmiando così quasi un anno sul timing originario.

Kyma Mobilità di Taranto

Kyma Mobilità di Taranto a impatto zero

La decisione di acquisire per la prima volta autobus “ibridi” consente di abbassare significativamente le emissioni di CO2, fattore particolarmente importante per la nostra città, e di ridurre i consumi di carburante con un notevole risparmio sui costi di gestione. Grande attenzione è stata riservata alle soluzioni adottate per aumentare il comfort e la sicurezza dei passeggeri e degli autisti. Gli autobus MAN che riceviamo oggi, mezzi di ultimissima generazione con importanti innovazioni tecnologiche, hanno ottenuto il massimo punteggio nei nostri requisiti espressi nel capitolato di gara. Saranno utilizzati prevalentemente sulle linee che transitano nel centro della città, l’area in cui abbiamo maggiormente la necessità di ridurre le emissioni di CO2. Infatti la particolare conformazione di Taranto, città stretta tra due mari, qui crea un ‘imbuto’ che congestiona il traffico veicolare, obbligato a transitare su due ponti”.

I 24 MAN Lion’s City 12C EfficientHybrid consegnati a Kyma Mobilità

I 24 MAN Lion’s City 12C EfficientHybrid consegnati a Kyma Mobilità sono bus urbani di 12 metri di lunghezza con due doppie porte. La motorizzazione è affidata al nuovo MAN D1556 da 9 litri per 330 cv di potenza, dotato di cambio automatico ZF Ecolife 2 a sei rapporti e del modulo MAN EfficientHybrid costituito da un motore elettrico, posizionato tra motore diesel e cambio. Il motore elettrico è in pratica un generatore di avvio dell’albero motore che, con il condensatore UltraCap posizionato sul tetto e il sistema di gestione intelligente dell’energia, garantisce un sostanziale incremento dell’efficienza energetica del veicolo, con una riduzione del consumo di carburante, delle emissioni nocive e del rumore. Ad ogni frenata il generatore di avvio dell’albero motore trasforma immediatamente in energia elettrica l’energia di recupero ottenuta, mentre la funzione start&stop spegne automaticamente il motore diesel alle fermate e ai semafori consentendo così anche ai passeggeri di apprezzare la tecnologia ibrida. Tutti i nuovi autobus sono equipaggiati con impianto di videosorveglianza e due tornelli contapasseggeri, uno per porta, per la corretta gestione degli accessi.

Il trasporto pubblico di Taranto che cambia

Dal gennaio del 2001, AMAT Spa (Azienda per la Mobilità nell’Area di Taranto) è controllata interamente dal Comune di Taranto e attualmente impiega circa 450 lavoratori. È nei piani dell’Amministrazione comunale creare la holding “Kyma”, parola greca che significa “onda”, trasformando le sue tre municipalizzate in una “multiutility” per razionalizzare i costi e garantire servizi più efficienti. Una delle tre divisioni sarà Kyma Mobilità, brand che già oggi “griffa” gli autobus e gestisce il servizio TPL nel territorio comunale di Taranto e i collegamenti con i comuni limitrofi di Statte e Leporano, nonché un servizio di idrovie con due motonavi.

Kyma Mobilità di Taranto

“Questa è la prima acquisizione di veicoli MAN da parte di Kyma Mobilità – dichiara la Presidente Giorgia Gira -, MAN Italia è una importante azienda con cui siamo certi di poter sviluppare un proficuo rapporto di collaborazione”.

“Non può che essere accolto con soddisfazione il fatto che Kyma Mobilità riceva oggi 24 nuovissimi MAN Lion’s City 12C EfficientHybrid per potenziare la propria flotta – ha dichiarato Lorenzo Boghich, Responsabile Vendite Bus settore pubblico di MAN Truck & Bus Italia -. Una scelta dettata dalla necessità di intraprendere un percorso di rinnovamento del proprio parco veicolare scegliendo di trasportare i propri cittadini con autobus dal bassissimo impatto ambientale, un tema particolarmente importante sia per MAN Truck & Bus Italia sia per l’Amministrazione comunale di Taranto. Quindi autobus MAN di nuovissima concezione per rispettare l’ambiente e tutti i cittadini, ma anche i passeggeri e gli autisti: questi i punti cardine che caratterizzano l’azienda tarantina che, per ottemperare alle normative anti-Covid, ha richiesto che tutti gli autobus fossero allestititi con la paratia di separazione integrale del posto guida rispetto al vano passeggeri e anche due tornelli conta passeggeri”.

2021-01-10T10:33:55+01:0010 Gennaio 2021|Categorie: AUTOBUS NEWS|
TRAVEL 874x90