“Nel 2030 non venderemo alcun autobus urbano con motore a combustione in Europa. Gli standard Euro 7 mettono gli OEM in una situazione difficile: non è possibile sviluppare l’Euro 7 per l’intera gamma, gli investimenti per il segmento di Classe I non verrebbero mai recuperati. Guardando all’evoluzione del mercato degli autobus urbani in Europa, non vediamo un mercato in futuro per le trazioni a gas. Vediamo spazio per gli autobus a celle a combustibile, ma non più del 10% del mercato degli autobus”, ha dichiarato Heinz Kiess, Head of Product Marketing Bus, MAN Truck & Bus, durante la conferenza stampa tenutasi oggi, 4 giugno, a Barcellona, prima dell’inizio del Summit UITP 2023.

E la roadmap di MAN per le emissioni zero? Il prossimo passo sarà l’elettrificazione dei prodotti Low Entry di Classe I e Classe II. Le novità arriveranno entro la fine dell’anno (leggi: Busworld).

Source: MAN Truck & Bus

MAN, focus sulle batterie e non sull’idrogeno

Vale la pena ricordare che tale annuncio segue quello analogo di Daimler Buses del maggio 2022: anche il gruppo di Stoccarda non investirà nell’Euro 7 per gli autobus urbani.

Finora sono stati consegnati 450 Lion’s City E (con oltre 1.000 ordini), è stato dichiarato. Nel 2025 la nuova generazione di batterie consentirà un’autonomia di +25% per gli e-bus MAN. Inoltre, nei prossimi due anni verrà lanciata una soluzione di ricarica a pantografo, annuncia il marchio. Prima città a vederla in servizio: la spagnola San Sebastian.

“La tecnologia delle batterie ha più potenziale per migliorare la densità energetica e la potenza di ricarica rispetto alla tecnologia idrogeno. Per questo motivo non ci stiamo concentrando sugli autobus a celle a combustibile”, sottolinea Kiess.

MAN si sta proiettando anche sui mercati globali, con il telaio elettrico annunciato nel 2022. Ancora Kiess: “Abbiamo sviluppato un telaio per l’Asia, destinato ai mercati di Hong Kong e Singapore, costruito in Turchia e carrozzato da un partner locale. Un’altra versione è stata sviluppata per il mercato del Sudafrica (autobus a pianale alto per pendolari)”.

Mercato spagnolo degli autobus: Classe II Lion’s City E!

Il mercato spagnolo degli autobus conta più di 7.000 autobus urbani che operano in 27 grandi città e un totale di 12.000 autobus urbani e interurbani in aree chiave. L’età media degli autobus urbani è di 9,3 anni, il che evidenzia la necessità di modernizzare e rinnovare la flotta. Inoltre, il mercato spagnolo ha visto investimenti significativi in autobus elettrici, con 650 e-bus finanziati attraverso i fondi Next Gen dell’UE dal 2022.

“E ci aspettiamo che vengano finanziate altre 400 unità”, ha aggiunto Manuel Fraile, Responsabile Vendite Bus di MAN Truck & Bus Iberia. “Finora ci sono stati assegnati oltre 175 e-bus, contando sia le unità in esercizio che quelle ordinate. E in Spagna stiamo andando avanti: abbiamo elettrificato il primo Lion’s City E in Classe II“.

Source: MAN Truck & Bus

In primo piano

Sustainable Bus Awards 2025: ecco chi sono i (14) finalisti

Per sapere chi saranno i tre vincitori dei Sustainable Bus Awards 2025 bisognerà aspettare la premiazione durtante la giornata inaugurale del FIAA di Madrid, in programma nella capitale spagnola dal 22 al 25 ottobre. Nel mentre però sono stati comunicati i 14 finalisti che si contenderanno gli ambit...

Articoli correlati

Autobus di Autolinee Toscane distrutto dalla fiamme

Tanta paura, ma fortunatamente nessun ferito, anche grazie alla prontezza dell’autista. Nella giornata di ieri un autobus di Autolinee Toscane ha iniziato a fumare per poi prendere fuoco e andare completamente distrutto, carbonizzato dalle fiamme. L’incidente è avvenuto lungo la carta de...