waterloo_aerial1-3322

La stazione di Waterloo a Londra è la più movimentata del Regno Unito con oltre mezzo milione di passeggeri in transito ogni giorno e più di 222 milioni all’anno, con una crescita registrata negli ultimi 20 anni del 100%. Sono queste le ragioni che hanno spinto una cordata, capitanata da South West Trains-Network Rail Alliance e composta da Skanska, Colas Rail, AECOM e Mott MacDonald, ad investire nello scalo londinese finanziando un progetto per il suo ammodernamento. A disposizione verranno messe centinaia di milioni di sterline per aumentare la capacità di passeggeri prossimi anni. I principali interventi riguarderanno la riapertura dell’ex Waterloo International Terminal, chiuso nel 2007 dopo il trasferimento dei treni Eurostar al St. Pancras International, e l’allungamento delle piattaforme, in particolare quelle dei binari 1-4 per permettere ai servizi auto di correre su percorsi extraurbani. A pieno regime, e in ogni caso entro il 2018, la nuova stazione avrà una capacità nelle ore di punta del 30% in più rispetto a quella attuale.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Autolinee Toscane, un nuovo bus ogni 2 giorni

Un bus ogni due giorni da ora a fine 2024, e poi il grande balzo che vedrà due bus nuovi ogni giorno (festivi e domeniche compresi) sulle strade della Toscana per garantire un servizio di trasporto pubblico locale sempre più efficace, efficiente e sostenibile sia dal punto di vista ambientale che so...

Un po’ funivia, un po’ bus: viaggio alla scoperta di ConnX

Ha superato con successo l’articolata fase di test e tra un anno sarà definitivamente pronto per fare il suo ingresso nel mercato. L’annuncio è stato dato nei giorni scorsi a Vancouver sul palcoscenico più importante del settore, il congresso mondiale dei trasporti a fune: ConnX, la rivoluzione ecol...