by omnibus.news / Rüdiger Schreiber

L’egiziana Manufacturing Commercial Vehicles (MCV) annuncia un autobus elettrico BEV sviluppato appositamente per il mercato tedesco. È stata fondata una filiale, MCV Deutschland GmbH, per le vendite, il post-vendita e l’assistenza. La notizia era stata inizialmente annunciata nel dicembre 2022.

L’autobus elettrico MCV per la Germania

La filiale tedesca di MCV si concentra sulla vendita e sulla manutenzione di autobus urbani e interurbani a trazione elettrica (batteria e celle a combustibile), come spiega Jochen Grau, responsabile del marketing.

Già a marzo, presso la sede di Meschede, si terrà la presentazione di un autobus a pianale ribassato completamente elettrico, lungo 12 metri, destinato al mercato tedesco. I primi dettagli erano già disponibili in anticipo: non sarà utilizzata la struttura del telaio, la base BEV utilizzata da MCV, ad esempio Volvo Bus per il mercato in Gran Bretagna. L’autobus elettrico è stato completamente rielaborato per il mercato tedesco come prodotto indipendente.

MCV e-bus and team
Credit: omnibus.news / Rüdiger Schreiber

Forsee Power e Actia tra i fornitori

MCV Germany non ha ancora fornito ulteriori dettagli tecnici. Il nuovo autobus elettrico offre una capacità della batteria (design modulare) fino a 462 kWh, ha dichiarato Jochen Grau alla vigilia della prima. Le batterie raffreddate a liquido sono fornite da Forsee Power, mentre MCV utilizza il tipo ZEN Plus LiNMC. Sono possibili fino a 5.000 cicli di carica, MCV offre 308 / 385 e 462 kWh. Tutti i pacchi batteria sono installati sul tetto. La ricarica avviene tramite la spina CCS2 (150 kW) o con un massimo di 450 kW tramite il power rail. Il bilanciamento attivo delle batterie e la pompa di calore a CO2 sono all’avanguardia.

Per la trazione, MCV si affida a un motore centrale elettrico di Actia, con una potenza di picco di 250 kW e una coppia massima di 3.000 Nm. Un motore centrale ha un tasso di recupero molto elevato ed è più facile da mantenere rispetto ai motori a mozzo o a ruota, spiega Jochen Grau.

e-bus MCV rear
Credit: omnibus.news / Rüdiger Schreiber

Peculiarità del mercato tedesco degli autobus

Fin dall’inizio, il mercato tedesco e le sue esigenze sono stati al centro dello sviluppo, afferma Grau. Di conseguenza, il C127 EV è conforme alle linee guida VDV e sorprenderà il settore con interessanti dettagli di equipaggiamento. Le porte Ventura, gli assali ZF, il cruscotto VDV o persino il sistema di sostituzione degli specchietti di Orlaco possono essere considerati quasi classici per un autobus elettrico moderno. Anche i sedili a sbalzo e quindi il concetto di interni flessibili sono noti alla concorrenza. Per quanto riguarda le dimensioni, l’autobus elettrico MCV rimane all’interno di misure già note, come dimostrano i suoi 12,07 m di lunghezza, 3,2 m di altezza e 2,55 m di larghezza con un passo di 5,9 m.

Con un carico massimo per asse di 11,5 t e la massima capacità di posti in piedi per metro quadro, l’autobus a due porte, ad esempio, può trasportare un totale di 85 passeggeri: 37 seduti e 45 in piedi. Nel modello a tre porte, la maggiore capacità di posti in piedi consente addirittura di trasportare 90 passeggeri.

Soluzioni intelligenti per i dettagli dovrebbero distinguere il prodotto dalla concorrenza, ma MCV non vuole rivoluzionare il mercato degli e-bus, né con la costruzione leggera né con le batterie nel pavimento. La filiale tedesca di MCV ha annunciato una variante FCEV oltre al BEV. Per questo motivo, nell’area di servizio della filiale tedesca sarà presente una stazione di rifornimento H2, i cui progetti sono stati completati. Il nuovo sito di Meschede sarà progettato per soddisfare le esigenze dei veicoli commerciali ad alimentazione alternativa e sarà completato a breve.

MCV presente in tutto il mondo

MCV è attiva in tutto il mondo: con stabilimenti in Egitto, Singapore e Sudafrica, MCV è presente sul mercato degli autobus come attore globale, perché gli autobus costruiti su telai Mercedes-Benz negli stabilimenti si vendono bene. Il segreto dell’azienda si scopre subito: con una filosofia completamente sveva, MCV è stata fondata nel 1994 come agenzia generale di Daimler e si è adattata in modo ottimale alle esigenze del mercato. L’esperienza maturata nell’assemblaggio di autobus CKD è stata più che utile. Nel 2006 è iniziata la produzione con il proprio marchio.

MCV produce annualmente circa 10.000 autobus e 1.500 autocarri in Egitto. Il portafoglio comprende autobus urbani, interurbani, pullman e autocarri per un’ampia gamma di applicazioni. MCV impiega circa 6.000 persone in tutto il mondo e ha una presenza internazionale in oltre 50 paesi del mondo. Secondo i suoi stessi dati, circa il 60% della sua produzione annuale viene esportata.

In primo piano

E7S e non solo: le soluzioni di mobilità urbana sostenibile di Yutong

Con lo sviluppo continuo delle città e l’aumento della popolazione, il traffico urbano affronta sfide senza precedenti. Lo sviluppo rapido della tecnologia ci offre opportunità per ripensare il futuro dei servizi di trasporto cittadino. Le città hanno bisogno di soluzioni di mobilità più intelligent...

Articoli correlati

Vicenza sceglie i LightTram Hess: le prime consegne nel 2027

Vicenza ha fatto la sua scelta: Hess. Sarà infatti il costruttore svizzero, con sede a Bellach, a fornire a SVT di Vicenza 16 bus elettrici, che saranno acquistati grazie ad un contribuito di 19 milioni di e concesso dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Le consegne inizieranno ad otto...

Ecco l’interurbano Volvo 8900 Electric: sarà pronto nel 2025

Volvo Buses ha alzato il sipario sull’autobus interurbano Volvo 8900 Electric, estendendo così la propria offerta europea di mobilità elettrica anche ai profili di missione in Classe II. Le prime versioni del Volvo 8900 Electric saranno disponibili in “mercati europei selezionati nel cor...

Rampini consegna gli Eltron con pantografo a Tper Bologna

Si rinnova l’impegno di Tper Spa, che da tempo ha abbracciato la sfiida della transizione energetica: l’ammodernamento della flotta sta proseguendo spedita, nel nome del “mix energetico”. Oggi è stato nuovamente il giorno dell’elettrico: nella cornica di Piazza Maggiore...

Rampini consegna un Eltron a Sasa per il tpl di Merano

Il primo Rampini per Sasa. L’autobus elettrico – gli 8 metri a batteria dell’Eltron – sarà presto in servizio sulle linee 6 e 236 dell’operatore altoatesino, a Merano. Un altro passo verso un futuro a basse emissioni nel trasporto pubblico locale di Bolzano e provincia....