cotral_re-2

La flotta di Cotral si rinnova. 340 nuovi autobus prenderanno il posto di 300 mezzi vetusti, con 40 bipiano ad impreziosire il tpl laziale. Le consegne saranno scaglionate, ed entro fine del 2017 i nuovi bus saranno tutti operativi. Lo hanno annunciato nei giorni scorsi il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il presidente di Cotral Amalia Colaceci. Il rilancio è frutto di un finanziamento di 81 milioni di euro, di cui 51 forniti dalla regione, 7 recuperati direttamente dall’azienda tramite autofinanziamento e 23 provenienti dal ministero dei trasporti e dal dicastero all’ambiente. Ad andare in pensione saranno veicoli Euro 0 con oltre dieci anni di vita sulle spalle. Il loro posto sarà preso da 300 Solaris Interurbino da 12 metri e da 40 double-decker Neoplan. Tutti i mezzi sono certificati Euro 6. Tra le dotazioni figurano la videosorveglianza e la cabina di guida protettiva. La prima consegna avverrà il 19 ottobre. Alla fine del 2016, secondo le previsioni, 69 mezzi saranno già in circolazione.

Il via alla fornitura degli Interurbino rappresenta il punto d’arrivo, per ora, dell’intricata vicenda legata alla gara d’appalto vinta in gennaio dalla polacca Solaris e arenatasi in giugno di fronte alla decisione del Tar laziale, che aveva accolto il ricorso di Romana Diesel, distributrice di Iveco. Una decisione ribaltata, a inizio agosto, dal Consiglio di stato, che ha sospeso il pronunciamento dei giudici amministrativi permettendo la stipula del contratto Cotral-Solaris.

In primo piano

E7S e non solo: le soluzioni di mobilità urbana sostenibile di Yutong

Con lo sviluppo continuo delle città e l’aumento della popolazione, il traffico urbano affronta sfide senza precedenti. Lo sviluppo rapido della tecnologia ci offre opportunità per ripensare il futuro dei servizi di trasporto cittadino. Le città hanno bisogno di soluzioni di mobilità più intelligent...

Articoli correlati