Iveco Bus ha ripensato l’organizzazione commerciale per muoversi verso il raggiungimento degli obiettivi strategici. 

Petros Spinaris è stato nominato responsabile del dipartimento Energy Mobility Solutions, istituito per fornire consulenze sulle soluzioni di energia migliori per le operazioni dei clienti, coordinare progetti infrastrutturali complessi e accelerare la condivisione di conoscenze tra i mercati. 

Iveco Bus estendere la sua posizione oltre i confini europei, sono stati creati team dedicati che sviluppino il business in ogni regione. Dunque, Giorgio Zino è stato nominato responsabile delle operazioni commerciali in Europa, Danilo Fetzner in America Latina, Gauthier Ricord in Africa e Medio Oriente e Marco Franza in Asia Pacifico.

Stéphane Espinasse è stato nominato a capo del Sales and Market Development e, in questo ruolo, continuerà a guidare la crescita a livello globale. In questo modo, il brand potrà avvicinarsi di più ai clienti di questi mercati, comprenderne più approfonditamente i requisiti specifici e sviluppare le tecnologie e le soluzioni adatte alle loro diverse esigenze. 

Iveco Bus, la nuova struttura commerciale

Il cambio di organizzazione favorisce la strategia globale di Iveco Bus, basata su quattro elementi: offerte multi-energia e multi-mission che soddisfino le specifiche esigenze dei clienti; vicinanza ai clienti attraverso il suo assetto industriale; guidare la transizione verso la mobilità elettrica grazie al dipartimento dedicato Energy Mobility Solutions; sviluppare la leadership nei mercati extra-europei. 

Domenico Nucera, President, Bus Business Unit, Iveco Group, ha commentato: «Ascoltare i nostri clienti e offrire le soluzioni di cui hanno bisogno è fondamentale per la nostra strategia. Ciò significa avvicinarsi a loro, comprenderne maggiormente i requisiti specifici e anticiparne le future esigenze. La nuova organizzazione ci permetterà di fare tutto ciò in modo più efficace, rivolgendo particolare attenzione a ogni mercato. Inoltre, sarà un ulteriore supporto per la nostra ambizione ad assumere un ruolo di primo piano nella transizione verso la mobilità elettrica». 

In primo piano

Mercato Europa, sono 31.020 i bus&coach immatricolati nel 2023 (+21%)

31.020 contro 25.657, +5.363 unità. Il mercato dell’autobus europeo, nel corso del 2023, è cresciuto del 20,90% rispetto al 2022 (dati Chatrou CME Solutions). Segno che dopo la brusca frenata d’arresto del Covid – con tanto di conseguenze da onda lunga – l ’ecosistema è vivo. Ed è vivo, vegeto e pie...

Articoli correlati

Amtab sotto inchiesta: indagini su bilancio e assunzioni

L’indagine “Codice Interno” condotta dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari ha aperto il vaso di Pandora della città, scoprendo intrecci su mafia e politica e su come la criminalità organizzata allungato la propria longa manus anche in Amtab, Azienda Mobilità e Trasporti Autofiloviari di Bar...