L’11 e il 12 giugno scorso si è svolta a Roma la terza Conferenza GNL e la prima Fiera GNL, eventi dedicati al Gas Naturale Liquefatto, a cui ha preso parte anche Iveco in qualità di sponsor degli eventi.

“Sostenibilità economica e ambientale sono le chiavi del successo delle soluzioni tecnologiche per la mobilità di oggi e del futuro. Il gas naturale, come carburante sia in forma gassosa sia in forma liquefatta, nel quale Iveco crede e investe fin dal 1996, concilia entrambe le caratteristiche”.

Con queste parole si è espresso Michele Ziosi, Responsabile delle Relazioni Istituzionali di Europa, Africa e Medio Oriente di CNH Industrial, sottolineando come il GNL rappresenti una risorsa strategica per rendere il trasporto ancora più sostenibile.

L’evento, dal titolo Methanizing the Mediterranean Area, ha visto la partecipazione anche di Clement Chandon, Iveco EMEA (Europa, Africa e Medio Oriente) – Heavy Line Gas Business Development, oltre ad importanti esponenti delle istituzioni italiane, internazionali e del settore dei trasporti dell’area Euro-Mediterranea.

I due appuntamenti hanno permesso di mettere in luce i vantaggi del Gas Naturale Liquefatto come carburante alternativo, fonte di energia sicura e competitiva per un trasporto ecologico e più attento all’ambiente.

La terza Conferenza GNL è stata anche l’occasione della presentazione della prima bozza del piano “Strategia Nazionale GNL” presentato dal Ministero dello Sviluppo Economico italiano, in cui si comincia ad entrare nei dettagli normativi, tecnici ed economici nell’utilizzo del GNL nel settore dei trasporti, in particolare in quello pesante.

“Sembrerebbe proprio che questa scelta tecnologica stia anticipando iniziative strategiche europee, come la Direttiva Europea per lo sviluppo delle infrastrutture dei carburanti alternativi, ora in fase di recepimento nei Paesi dell’Unione Europea, e iniziative italiane come il Piano strategico per la diffusione del gas naturale liquefatto promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico Italiano. Entrambe le iniziative saranno fondamentali per la diffusione di questo carburante strategico nel mercato dei trasporti e sono in linea con il piano di azione approvato allo scorso G20 di Brisbane in cui le più avanzate economie mondiali hanno confermato il loro impegno ad aumentare la fornitura e l’utilizzo di biocombustibili e di gas naturale al fine di ridurre ancora di più l’impatto ambientale dei veicoli pesanti” ha infine concluso Michele Ziosi.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Autolinee Toscane, un nuovo bus ogni 2 giorni

Un bus ogni due giorni da ora a fine 2024, e poi il grande balzo che vedrà due bus nuovi ogni giorno (festivi e domeniche compresi) sulle strade della Toscana per garantire un servizio di trasporto pubblico locale sempre più efficace, efficiente e sostenibile sia dal punto di vista ambientale che so...

Un po’ funivia, un po’ bus: viaggio alla scoperta di ConnX

Ha superato con successo l’articolata fase di test e tra un anno sarà definitivamente pronto per fare il suo ingresso nel mercato. L’annuncio è stato dato nei giorni scorsi a Vancouver sul palcoscenico più importante del settore, il congresso mondiale dei trasporti a fune: ConnX, la rivoluzione ecol...