Irizar piazza due i2e “in casa”: autobus elettrici a Bilbao

Irizar
La flotta di Bilbao si arricchisce di due Irizar i2e, il bus urbano 100 per cento elettrico realizzato dal costruttore basco, per l’occasione venduto “in casa”. L’introduzione dei due nuovi acquisti è avvenuta poco prima di Natale. Irizar si è occupata anche di fornire le stazioni di ricarica e il sistema di ricarica rapida per il bus. Quest’ultimo è sviluppato da Jema, una società del gruppo Irizar.

Un bus urbano da 200 km con una carica

Il bus urbano, lungo 12 metri, può percorrere fino a 200 chilometri con un’unica carica. Il motore elettrico è in grado di erogare una potenza di 180 kW e di raggiungere una coppia di 1500 Nm. L’Irizar recupera energia dalla frenata, trasformandola in energia e allungando così la durata delle batterie. Una boccata di sostenibilità, insomma, per la flotta Bilbobus. I mezzi saranno impiegati su diverse linee.

Irizar

Irizar con tutti i comfort

I due modelli acquistati per il tpl di Bilbao sono equipaggiati con prese usb e con tutti i comfort a disposizione in tema di sicurezza e accessibilità. La scommessa sui due Irizar i2e fa parte dell’impegno preso dall’amministrazione cittadina nella direzione della sostenibilità ambientale. Del resto, secondo i dati diramati da Irizar, il bus urbano ha un impatto di 8,45 grammi di Co2 per chilometro/passeggero. Durante l’intera vita dell’autobus, vengono risparmiate all’ambiente 800 tonnellate di Co2. Altri Irizar i2e sono operativi sulle linee di San Sebastian, Barcellona, Valencia e Londra. Sei i2e, inoltre, sono in servizio sulla prima linea totalmente elettrica della Francia, a Marsiglia. Il medesimo veicolo è stato testato da Bayonne, Parigi, Nizza, Madrid, Malaga, Le Havre, Grenoble.

 

2018-11-23T14:37:01+01:0028 Dicembre 2016|Categorie: TPL|Tag: , , , , |