Nei prossimi giorni verrà testato per le strade dell’area metropolitana di Barcellona un Irizar i2e, il primo autobus a zero emissioni completamente elettrico prodotto dalla casa costruttrice spagnola. Il bus verrà utilizzato in via sperimentale in modo da testarne l’idoneità da Baixbus, operatore che effettua servizio di trasporto pubblico nelle zone di Hospitalet, Baix Llobregat. L’Irizar i2e sarà messo in servizio sulle linee L46, L52, L96 e durante il servizio notturno. È la prima volta che l’Area Metropolitana de Barcelona (AMB), entità territoriale che amministra la provincia di Barcellona, testerà questo tipo di veicolo per un possibile impiego futuro, ma non è la sola in Spagna. Il mezzo è infatti stato adottato da EMT di Madrid, da Dbus di San Sebastian e dall’operatore TMB della città di Barcellona, oltre che da RTM di Marsiglia. Il bus, preso in consegna a Sant Joan Despí martedì scorso da Antoni Poveda, vice presidente di AMB, è stato presentato insieme ad altri sei veicoli come parte integrante della nuova flotta.

 

 

In primo piano

Articoli correlati

Autolinee Toscane, Gianni Bechelli è il nuovo presidente

Autolinee Toscane ha un nuovo presidente, Gianni Bechelli. Il fiorentino, proveniente dal Gruppo Ratp Dev (di cui è consulente dal 2010 e dove continua a ricoprire la carica di consigliere di amministrazione) e con un passato da amministratore delegato in LFI-La Ferrovia Italiana, raccoglie il testi...

Due e-bus e otto colonnine elettriche: Ancona si tinge di verde

“Mobilità sostenibile”, due semplici parole entrate con forza, da anni, nelle agende di governo di tutto il mondo (o quasi). Sempre più Paesi e città stanno dedicando particolare attenzione – e importanti investimenti – su questo fronte. Uno dei primi pasi da compiere, non vi è dubbio, è quello di e...