Irizar emobility marcherà presenza nei Paesi Baschi, a Bilbao, che ospiterà per la seconda volta il congresso internazionale SUM.

La manifestazione, rivolta ai player leader, alle istituzioni e alle aziende del trasporto, si pone l’obiettivo di essere un punto di incontro e di confronto per costruire il trasporto del futuro con un occhio alla sostenibilità.

L’incontro prevede di riunire più di novanta esperti provenienti dai cinque continenti che affronteranno i temi più significativi legati al trasporto urbano; analizzeranno le sfide e le opportunità per le città dell’oggi e del domani, presentando casi di successo.

Irizar e-mobility, nello specifico, parteciperà a due talk in cui l’azienda condividerà la propria esperienza nell’implementazione di soluzioni di mobilità elettrica; tra le più importanti ci sono progetti Brt chiavi in mano in diverse città europee e l’avvio del progetto di guida autonoma.

Irizar all’appuntamento di Bilbao

Il 6, 7, 8 e 9 ottobre i residenti di Bilbao avranno la possibilità di vedere il tram-bus Irizar ie, lungo 12 metri; il veicolo è accessibile, connesso e dotato di diverse funzionalità di sicurezza attiva, funzionalità di visibilità ed è predisposto per i protocolli ITxPT che consentono l’interoperabilità delle funzionalità IT per il trasporto pubblico.

La dichiarazione di Bilbao 2021 sarà firmata durante il congresso e Irizar e-mobility sarà una delle entità firmatarie e in questo modo mostrerà il suo impegno per costruire modelli più sostenibili di trasporto urbano.

Il trasporto sostenibile è un fattore fondamentale della transizione energetica e del raggiungimento degli SDGs e dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Per questo motivo, Irizar e-mobility continua a progettare e produrre soluzioni di elettromobilità chiavi in mano per un trasporto pubblico sostenibile, efficiente, intelligente, accessibile, sicuro e connesso.

In primo piano

Citymood 12e, il tour-test su e giù per lo Stivale è un successo

Mancavano una manciata di settimane alla fine del 2021 quando, in quel di Flumeri, Industria Italiana Autobus lanciava il primo elettrico di casa. Il nome di battesimo? Citymood 12e, di fatto il primo ebus interamente progettato e realizzato in Italia. Una novità tutta made in Italy ben accolta dal ...

Quando il biglietto è intelligente è Pratic(k)o

Il gioco di parole è servito su un piatto d’argento. Un software in cloud per la gestione della bigliettazione digitale per il trasporto pubblico e privato: una soluzione pratica, o meglio, in un sola parola…Praticko. Stiamo parlando del progetto della software house e system integrator ...

Articoli correlati

Il resoconto dell’assemblea generale annuale di Daimler Truck

Daimler Truck Holding AG ha concluso con successo la sua prima assemblea generale annuale come società indipendente e quotata in borsa. Tutte le delibere proposte dall’amministrazione sono state accettate a larga maggioranza. Le azioni dei membri del Consiglio di gestione di Daimler Truck nell...

È di Irizar e-mobility il nuovo autobus elettrico di Bilbobus

Bilbao ha un nuovo autobus elettrico, che porta la firma di Irizar e-mobility. Già, perché Bilbobus integra nella propria flotta il primo e-bus del modello Irizar ie tram. Questo nuovo Irizar ie tram, un autobus elettrico a zero emissioni con le caratteristiche estetiche di un tram, è il primo di qu...