ThinkstockPhotos-476828099

La riduzione delle emissioni inquinanti è una delle sfide principali delle città contemporanee. Proprio sul fronte dell’inquinamento potrebbe presto arrivare una buona notizia, direttamente da una delle città europee più impegnate nella lotta alle emissioni inquinanti: Londra. L’ente britannico Transport for London e il primo cittadino di Londra Boris Johnson stanno da tempo collaborando con la Society of Motor Manufacturers & Traders (SMMT) per valutare il reale impatto dei veicoli diesel sull’inquinamento dell’aria. Nel mirino, oltre agli autoveicoli, anche i tradizionali autobus a due piani che durante i chilometri percorsi ogni giorni in città contribuiscono ad aumentare le emissioni inquinanti. L’SMMT ha però pubblicato uno recente studio da cui emerge che i filtri di ultima generazione sono in grado di catturare il 99% delle particelle nocive di particolato e le tecnologie post trattamento possono ridurre sensibilmente le emissioni di ossidi di azoto (NOx). Da alcuni test condotti su 159 autobus impiegati per il servizio urbano, i moderni strumenti hanno dimostrato una riduzione del 95% delle emissioni di NOx rispetto ai bus di vecchia generazione, aprendo la strada a nuove possibilità per la riduzione di emissioni inquinanti partendo proprio dal trasporto pubblico. Una soluzione che potrebbe portare la City a smentire il sindaco di Parigi Anne Hidalgo che ha ormai dichiarato guerra ai veicoli alimentati a gasolio perchè troppo inquinanti, al punto da volerli eliminare dalle strade della capitale francese entro il 2020.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Autolinee Toscane, un nuovo bus ogni 2 giorni

Un bus ogni due giorni da ora a fine 2024, e poi il grande balzo che vedrà due bus nuovi ogni giorno (festivi e domeniche compresi) sulle strade della Toscana per garantire un servizio di trasporto pubblico locale sempre più efficace, efficiente e sostenibile sia dal punto di vista ambientale che so...

Un po’ funivia, un po’ bus: viaggio alla scoperta di ConnX

Ha superato con successo l’articolata fase di test e tra un anno sarà definitivamente pronto per fare il suo ingresso nel mercato. L’annuncio è stato dato nei giorni scorsi a Vancouver sul palcoscenico più importante del settore, il congresso mondiale dei trasporti a fune: ConnX, la rivoluzione ecol...