A margine del nuovo incontro di approfondimento al Ministero delle imprese e del Made in Italy tra il titolare del dicastero Adolfo Urso e staff, una delegazione della Regione Campania e le aziende interessate a rilevare le quote pubbliche di Leonardo e Invitalia, il presidente Vincenzo De Luca ha ribadito la necessità che Industria Italiana Autobus non venga privatizzata, sposando in pieno il volere delle sigle sindacali e dei tanti (circa 600) lavoratori dei due stabilimenti di Bologna e Flumeri.

«Mantenere la presenza pubblica, lavorare in direzione del consolidamento dell’azienda e stare attenti al sito, uno dei più grandi che abbiamo nelle aree industriali», ha dichiarato De Luca.

Come vi abbiamo raccontato ieri, all’incontro hanno partecipato anche imprenditori di China City Industrial Group (Ccig), interessati a subentrare come soci privati.

Potrebbe interessarti

Industria Italiana Autobus, nuovi investitori alla finestra: con Seri Industrial in stand-by, torna in scena Sitcar (Sira Industrie). E spuntano anche i cinesi…

Districare la matassa di Industria Italiana Autobus non è facile. Dopo l’ultimo colpo di scena, che ha visto l’arenarsi delle trattative per le cessione delle quote (pubbliche) di maggioranza al privato Seri Industrial, ora si sono presentate nuove e “vecchie” cordate di imprenditori pronte rilevare…

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Autolinee Toscane, un nuovo bus ogni 2 giorni

Un bus ogni due giorni da ora a fine 2024, e poi il grande balzo che vedrà due bus nuovi ogni giorno (festivi e domeniche compresi) sulle strade della Toscana per garantire un servizio di trasporto pubblico locale sempre più efficace, efficiente e sostenibile sia dal punto di vista ambientale che so...

Un po’ funivia, un po’ bus: viaggio alla scoperta di ConnX

Ha superato con successo l’articolata fase di test e tra un anno sarà definitivamente pronto per fare il suo ingresso nel mercato. L’annuncio è stato dato nei giorni scorsi a Vancouver sul palcoscenico più importante del settore, il congresso mondiale dei trasporti a fune: ConnX, la rivoluzione ecol...