Dieci autobus delle aziende di autotrasporto su gomma molisane Atm e Sati sono andati a fuoco durante la notte in un vasto incendio avvenuto all’interno del deposito di Trivento (Campobasso), vicino il campo sportivo comunale.

È accaduto dopo la mezzanotte, quando la popolazione residente nelle vicinanze ha avvertito alcune esplosioni, allertando le squadre di soccorso. Il rogo si è sviluppato, secondo quanto si apprende da fonti del 115, all’interno del piazzale di ricovero dei veicoli del trasporto regionale, per cause in corso di accertamento.

Hanno lavorato per spegnere il rogo gli uomini dei comandi dei vigili del fuoco di Campobasso, Isernia e Agnone e sono intervenuti anche i vigili del Niat, la squadra investigativa. Intervenuti anche i carabinieri che hanno seguito le operazioni di spegnimento delle fiamme e su disposizione della Procura della Repubblica di Campobasso hanno avviato le indagini per accertare le cause del rogo, che potrebbe essere di natura dolosa.

Questa mattina numerosi lavoratori pendolari non hanno potuto raggiungere i rispettivi posti di lavoro sia in Molise che anche alla Sevel di Atessa (Chieti) per mancanza di mezzi di trasporto pubblico.

Incendio bus, carabinieri: «Tutte ipotesi restano aperte

«Stiamo lavorando per ricostruire l’accaduto, al momento tutte le ipotesi restano aperte», così all’Ansa Edgard Pica, comandante della Compagnia Carabinieri di Bojano in merito all’incendio che nella notte ha distrutto una decina di autobus parcheggiati un piazzale alla periferia di Trivento. «Al momento non abbiamo elementi che ci possano portare alla pista del rogo doloso e stiamo valutando anche l’ipotesi di un corto circuito ma ancora presto per trarre conclusioni». I militari dell’Arma durante la notte hanno svolto tutti gli accertamenti di rito sul luogo dell’incendio, vengono inoltre sentiti in queste ore autisti e proprietari delle aziende coinvolte. Fondamentale per chiarire le cause del rogo sarà anche il rapporto del Nucleo investigativo territoriale dei Vigili del fuoco che sta svolgendo gli accertamenti di competenza. I pompieri, arrivati sul posto poco dopo la mezzanotte con 5 automezzi dai comandi di Campobasso e Isernia, hanno impiegato circa 4 ore per spegnere le fiamme.

In primo piano

Citymood 12e, il tour-test su e giù per lo Stivale è un successo

Mancavano una manciata di settimane alla fine del 2021 quando, in quel di Flumeri, Industria Italiana Autobus lanciava il primo elettrico di casa. Il nome di battesimo? Citymood 12e, di fatto il primo ebus interamente progettato e realizzato in Italia. Una novità tutta made in Italy ben accolta dal ...

Quando il biglietto è intelligente è Pratic(k)o

Il gioco di parole è servito su un piatto d’argento. Un software in cloud per la gestione della bigliettazione digitale per il trasporto pubblico e privato: una soluzione pratica, o meglio, in un sola parola…Praticko. Stiamo parlando del progetto della software house e system integrator ...

Articoli correlati

Drivability, il progetto di social responsability di Cortina Express

Si chiama Drivability ed è il progetto di corporate social responsability di Cortina Express, la società che si occupa di servizi di mobilità con sede a Cortina d’Ampezzo nel cuore delle Dolomiti. Muoversi è sempre stato essenziale per lo sviluppo dell’umanità e oggi più che mai è un diritto come de...

Anav: «Transizione graduale verso le nuove alimentazioni»

Si è svolta oggi al Forte di Bard (Aosta), l’Assemblea annuale di Anav, Sezione Piemonte e Valle d’Aosta presieduta dalla Presidente Serena Lancione. Il Forte di Bard antica fortezza che affaccia sulla valle e ora anche centro espositivo e congressuale, ha ospitato una serie di incontri, interventi ...