Nella prima settimana di primavera 2021, per le strade di Lucca circolerà un autobus completamente elettrico. Si tratta di E-Bus, il bus urbano full electric di BYD, che l’azienda cinese ha affidato alla società di trasporti locale CTT Nord per 7 giorni di test. La prova servirà anche per approfondire il dibattito sul tema della mobilità sostenibile in città.

Lucca, l’autobus elettrico di test per la mobilità sostenibile

Grazie al test per le strade di Lucca con un autobus 100% elettrico, si aprirà per la città una settimana di sperimentazioni e dibattiti sulla mobilità urbana elettrica e sostenibile. I test sul bus saranno svolti con diversi tipi di carico, per simulare le differenti condizioni a bordo lungo le abituali linee del servizio di tpl.

Il nuovo E-Bus di BYD viaggia senza produrre alcuna emissione né rumore. La lunghezza di 9 metri consente di trasportare fino a 22 passeggeri seduti mantenendo il comfort. La trazione si basa su due batterie da 90 kW/h posizionate sul tetto del veicolo, che garantiscono perciò ampio spazio nell’abitacolo.

Il veicolo apre la strada all’E-Mobility ad impatto zero per la città.  “L’importanza della tutela delle nostre città dal punto di vista ambientale è da tempo ormai un obiettivo imprescindibile” spiega Simona Deghelli, Consigliere di CTT Nord. “La presentazione di questi mezzi a trazione elettrica ci dimostra che possiamo coniugare la tutela dell’ambiente e sistemi ecologici di spostamento in aree urbane. Una grande sfida per il futuro sostenibile delle nostre città, ed una grande opportunità che possiamo cogliere attraverso l’uso di mezzi moderni, ecologici ed efficienti, per ridisegnare un trasporto pubblico al passo con i tempi”.

La sperimentazione e il dibattito pubblico

Dal canto loro, i cittadini lucchesi avranno l’occasione di vedere da vicino i benefici dell’elettrico sul trasporto pubblico. CTT Nord approfitterà del test per aprire il dibattito sulla mobilità sostenibile ed elettrica in città, coinvolgendo anche le scuole. La sperimentazione diventa infatti un’opportunità per le nuove generazioni di riflettere sull’importanza dell’impatto ambientale delle azioni quotidiane, come l’uso dei mezzi pubblici.  Gli studenti di due classi dell’istituto tecnico Giorgi di Lucca parteciperanno quindi a una speciale sessione di didattica a distanza per porre tutte le loro domande ai tecnici di CTT Nord e di BYD, che saranno a disposizione per svelare tutti i segreti del nuovo E-Bus e soddisfare le curiosità dei ragazzi sul tema dell’elettrificazione.

In primo piano

Citymood 12e, il tour-test su e giù per lo Stivale è un successo

Mancavano una manciata di settimane alla fine del 2021 quando, in quel di Flumeri, Industria Italiana Autobus lanciava il primo elettrico di casa. Il nome di battesimo? Citymood 12e, di fatto il primo ebus interamente progettato e realizzato in Italia. Una novità tutta made in Italy ben accolta dal ...

Quando il biglietto è intelligente è Pratic(k)o

Il gioco di parole è servito su un piatto d’argento. Un software in cloud per la gestione della bigliettazione digitale per il trasporto pubblico e privato: una soluzione pratica, o meglio, in un sola parola…Praticko. Stiamo parlando del progetto della software house e system integrator ...

Articoli correlati

MAN costruisce una fabbrica di batterie a Norimberga

A partire dall’inizio del 2025, MAN Truck & Bus produrrà batterie ad alta tensione per autocarri e autobus elettrici in larga scala presso il proprio stabilimento di Norimberga. Per realizzare questo progetto l’azienda investirà circa 100 milioni di euro nei prossimi cinque anni nell...

Irizar consegnerà 30 bus elettrici a Valladolid

L’operatore di trasporto pubblico AUVASA, Autobuses Urbanos de Valladolid, ha firmato un accordo quadro con Irizar e-mobility che prevede la consegna di 30 autobus zero emissioni modello Irizar ie tram oltre alle loro infrastrutture di ricarica. La consegna di queste unità verrà suddivisa in d...