I primi autobus dotati di drivetrain elettrica Voith Voith Electrical Drive System (VEDS) sono ora in funzione nelle cittadine di Schwäbisch Hall e Heidenheim, in Germania. I veicoli sono gestiti dagli operatori Stadtbus Schwäbisch Hall GmbH dall’autunno del 2019 e Heidenheimer Verkehrsgesellschaft mbH dal febbraio 2020. Entrambi gli operatori sono di proprietà del gruppo Transdev. Schwäbisch Hall si trova a circa 100 km a nord-ovest di Stoccarda, mentre Heidenheim dista 80 km da Schwäbisch Hall.

La drivetrain elettrica Voith è stata lanciata alla IAA 2018 di Hannover. Recentemente il gruppo tedesco ha firmato un accordo con il produttore di autocarri elettrici Orten Electric-Trucks, in base al quale il sistema VEDS sarà adottato da autobus e autocarri retrofittati in elettrico.

drivetrain elettrica Voith autobus

Primi autobus con drivetrain elettrica Voith

Gli autobus elettrici della famiglia Solaris Urbino 12 in servizio nelle due città tedesche sono dotati della drivetrain elettrica Voith (VEDS), che combina un motore a magneti permanenti raffreddato ad acqua con un efficiente inverter. In questo modo, il VEDS raggiunge una potenza fino a 340 kW e una coppia massima di 3.100 Nm: sufficiente per alimentare senza problemi anche autobus snodati o autobus a due piani, sottolinea Voith. Il VEDS non richiede una trasmissione separata, il che consente di risparmiare peso e di aumentare ulteriormente la sua portata.

Drivetrain elettrica Voith per gli e-bus Solaris

A Schwäbisch Hall ed Heidenheim, gli autobus dotati della drivetrain elettrica Voith dovrebbero percorrere circa 320.000 km entro la fine dell’anno, sottolinea Voith. Il fornitore sottolinea che il sistema VEDS può essere integrato negli autobus a pianale ribassato. Può essere montato sia su autobus a batteria che in mezzi fuel cell.

La drivetrain elettrica Voith e l’efficienza energetica

Alexander Denk, Vice Presidente Product Management E-Mobility in Voith, sottolinea: “Attualmente possiamo vantarci di avere il sistema più efficiente sul mercato. Distribuiamo l’energia recuperata in modo efficiente e possiamo suddividerla in modo efficace tra i componenti, perché la soluzione più sensata non è sempre quella di immetterla nella batteria”.

“In qualità di fornitore di servizi di mobilità internazionale, abbiamo anche la responsabilità di combattere il cambiamento climatico e garantire che l’aria nelle città rimanga pulita”, spiega il direttore generale di Stadtbus Michael Dalhof. “E vogliamo adempiere a questa responsabilità attraverso il primo progetto pilota di questo tipo di Transdev GmbH nelle aree rurali”.

drivetrain elettrica Voith autobus

In primo piano

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati