Nella lotta contro la pandemia di covid-19, lo specialista di sorgenti luminose tecniche Heraeus Noblelight propone i suoi purificatori d’aria UV-C scientificamente testati, per ogni tipo di autobus in tutto il mondo.

Purificatori per autobus Heraeus, una soluzione efficace contro il virus

I sistemi di ventilazione nei veicoli sono considerati fin dall’inizio della pandemia un potenziale mezzo di diffusione dei virus. Negli autobus e nei treni, infatti, molte persone entrano in contatto tra loro in uno spazio relativamente ristretto, condizioni ideali per il virus. È stato scientificamente confermato anche da una rinomata rivista medica: un soggetto infetto può contagiare un terzo dei passeggeri durante un singolo viaggio in autobus.

Proprio per garantire sicurezza a bordo, molte aziende di trasporto si affidano a sistemi basati su tecnologia UV-C per la disinfezione e la purificazione dell’aria. “La tecnologia migliore e più efficace al mondo contro virus o batteri di qualsiasi tipo. Il metodo distrugge immediatamente il virus Covid19 e le sue mutazioni“, come sostiene Martin Ackermann, AD di Heraeus Noblelight, basandosi sulle evidenze scientifiche che confermano l’efficacia dei purificatori per autobus nella lotta al covid-19.

I prodotti Heraeus

Molti i vantaggi dei prodotti Soluva proposti da Heraeus proprio per la sanificazione a bordo. Tra questi, una disinfezione totale e affidabile da virus e mutazioni (fino al 99,99%) in spazi fino a 3000 metri cubi all’ora anche in condizioni di caldo o freddo, e la sostenibilità ambientale dei sistemi, che non utilizzano sostanze chimiche.

I clienti possono scegliere tra vari modelli di purificatori Heraeus per i loro autobus, anche quando non dotati di aria condizionata. Possono essere infatti installati anche sul soffitto, e in 10 minuti purificano l’aria della cabina, senza perdite di luce UV. La semplicità dell’installazione e il funzionamento indipendente dal sistema di condizionamento dell’aria, insieme a una manutenzione semplice ed economica, rappresentano ulteriori punti a favore.

In primo piano

Articoli correlati

Assogasmetano: nel 2021 consumi cresciuti del 6,6% sul 2020

Nonostante la crisi dovuta alle tensioni internazionali, prosegue lo sviluppo della rete di rifornimento di metano in Italia: a maggio 2022 sono attivi 1.550 distributori. Inoltre, nel 2021 i consumi registrati sono stati del 6,6% superiori rispetto al 2020. Questa la fotografia scattata dall’...