Le aziende del trasporto che aderiscono ad Asstra si stanno attrezzando per evitare disagi che potrebbero derivare, a partire da domani, per l’obbligo del Green Pass per i dipendenti. Al momento, fanno sapere da Asstra, non c’è un monitoraggio azienda per azienda, perché ognuna sta adottando delle procedure per evitare eventuali problemi di servizio.

L’associazione di trasporti evidenzia la confusione che al momento è legata alle 48 ore per la comunicazione del possesso o meno del Green Pass che, ad ora, è vincolante per la pubblica amministrazione. Resta, dunque, il punto interrogativo di cosa accadrà domani. Forse, evidenziano, il quadro della situazione potrebbe essere più chiaro a partire dal prossimo lunedì.

Sono 147 le aziende associate ad Asstra e rappresentano il 70% della quota di mercato del trasporto pubblico italiano. Sono 8mila i Comuni serviti attraverso bus, metro, tram, ferrovie, funicolari, navigazione e parcheggi. Il parco auto comprende 49mila mezzi di trasporto, mentre i dipendenti sono in totale 124.300.

In primo piano

Iveco Streetway, la nuova gamma urbana con focus su diesel e CNG

Iveco Streetway, su il velo sulla nuova gamma urbana Iveco. Attenzione: non si tratta di un rimpiazzo dell’Urbanway, che rimarrà in vendita in tutta Europa. Il lancio della gamma Streetway rappresenta l’atto di debutto della collaborazione con Otokar, e sarà prodotta nello stabilimento t...

Articoli correlati

Amt sperimenta bus elettrico di Iveco a Genova e nel Levante

Il gruppo dei trasporti locali di Genova Amt prosegue nella sperimentazione della tecnologia elettrica a servizio del trasporto pubblico green e ha scelto di testare sulle strade genovesi e sul territorio provinciale del Levante un nuovo bus elettrico. Si tratta del modello E-way di Iveco, 100% elet...