Meglio tardi che mai. Con un certo ritardo (e due proroghe assegnate a Geaf), Frosinone si avvia verso l’appuntamento con la gara di servizio per il trasporto pubblico. Ne dà notizia il Messaggero di oggi: è stata infatti pubblicata la determina dirigenziale che ha dato il via libera al disciplinare di gara per l’affidamento del tpl.

Un tpl… infuocato

La tematica del tpl non ha mancato, recentemente, di scaldare gli animi in città. I preparativi della gara sono partiti a inizio anno, quando si approssimava alla scadenza l’affidamento biennale a Geaf, il cui mandato era iniziato a gennaio 2015. A dicembre 2016 e a giugno 2017 sono stati licenziati dal municipio due determine di proroga, l’ultima delle quali scadrà il 31 ottobre. Nel frattempo, a breve (12 settembre) si terrà l’udienza per discutere del decreto ingiuntivo da 561mila euro emesso dal Tribunale di Frosinone su istanza della Geaf nei confronti del comune. Il motivo? Una serie di fatture mai saldate relative ai primi anni 2000 e al triennio 2009 – 2011.

Nuovo gestore e digitalizzazione

In ogni caso, ora dovrebbe essere la volta buona. Le risorse impegnate per il bando quinquiennale saranno nella misura degli 11 milioni di euro. 2,2 milioni all’anno, di cui 2 milioni provenienti dalle casse della regione e 200mila da quelle dell’amministrazione comunale. Tra gli obblighi per il soggetto che risulterà vincitore vi sono la gestione del servizio di bike sharing, l’installazione di paline intelligenti alle fermate (che indichino orario e attese per i mezzi pubblici), il lancio di un’applicazione per smartphone che permetta di acquistare online i biglietti e monitorare in tempo reale il percorso e gli orari dei mezzi.

In primo piano

Quando il biglietto è intelligente è Pratic(k)o

Il gioco di parole è servito su un piatto d’argento. Un software in cloud per la gestione della bigliettazione digitale per il trasporto pubblico e privato: una soluzione pratica, o meglio, in un sola parola…Praticko. Stiamo parlando del progetto della software house e system integrator ...

Articoli correlati

Téléo, nasce a Tolosa la più estesa cabinovia urbana d’Europa

Scavalca una collina, oltrepassa la tangenziale e il fiume Garonna, collega l’università Paul-Sabatier all’istituto di ricerca Oncopole, attraverso il centro ospedaliero di Rangueil, il tutto trasportando ottomila viaggiatori al giorno. A percorrere lo stesso tratto di tre chilometri, un...
Tpl

Veneto, ecco Garda Link: treno più bus da Verona al Lago

Un unico biglietto, acquistabile dal portale di Trenitalia, consente di arrivare in treno alla stazione di Verona Porta Nuova e salire su uno degli autobus dell’azienda veronese Atv che ogni trenta minuti effettuano i collegamenti giornalieri con tutte le località turistiche della sponda orien...