Free Now, piattaforma di multi-mobilità, è protagonista della ripartenza delle città italiane intercettando le nuove abitudini di mobilità urbana post-pandemia. Presente in 16 Paesi e in oltre 170 città, Free Now ha come punto centrale delle proprie strategie di sviluppo, l’introduzione di una serie tecnologie all’avanguardia pensate per cittadini e aziende, che sono frutto di un’esperienza maturata a livello internazionale sin dalla fondazione nel 2008 sotto il brand “mytaxi”.

Fra i fattori di cambiamento più impattanti che incidono in Italia e in Europa spiccano gli alti costi legati al mantenimento di una vettura, fra i quali: il balzo record dei prezzi del carburante, tariffe elevate per i noleggi delle auto a lungo termine rispetto all’effettivo utilizzo, l’aumento dei costi di assicurazione, parcheggi e Ztl. A questi fattori legati ai costi si affianca un’accelerazione nel cambiamento degli stili di consumo: oggi, infatti, possedere un veicolo non rappresenta più uno status symbol e molti italiani sono disposti a rinunciarvi in favore di opzioni più flessibili e convenienti. Un fenomeno che prende sempre maggior piede fra i giovani, per i quali l’acquisto di una vettura non è più una priorità, poiché sempre più attenti al proprio impatto ambientale e abituati a soddisfare il “bisogno di mobilità” piuttosto che possedere mezzi di trasporto. La rivoluzione della mobilità urbana coinvolge anche i dipendenti e le aziende che, complice la pandemia, oggi chiedono e si vedono offerti tra i propri benefit delle alternative flessibili e più sostenibili rispetto alla classica auto aziendale.

Free Now, grazie allo sguardo internazionale che la caratterizza, intercetta e anticipa queste esigenze e, protagonista della nuova mobilità, ha progressivamente integrato durante tutto l’anno servizi e tecnologie intelligenti che permettono di spostarsi da A a B in totale libertà, offrendo trasparenza tariffaria, opzioni personalizzate in base alle condizioni metereologiche e soluzioni pensate ad-hoc per l’utenza business e le aziende.

Andrea Galla, Country Manager Free Now Italia, rispetto alle strategie e obiettivi commenta «La costante osservazione dell’evoluzione dei trend negli spostamenti dei cittadini delle principali città di tutta Europa permette a noi di Free Now di essere l’app di multi-mobilità più completa del mercato nonché la società che riesce più efficacemente a portare in Italia e nei paesi dove è attiva le best practice che più si adattano ai variegati contesti nazionali e cittadini. Riteniamo che le nostre iniziative siano determinanti nel creare una mobilità più sostenibile e un’offerta sempre più personalizzata».

Trasparenza nelle tariffe con l’opzione Taxi Go

Conoscere in anticipo le tariffe delle corse in taxi è in cima alla lista tra i desideri degli utenti. Per rispondere a questa richiesta, Free Now ha introdotto l’opzione di viaggio Taxi Go per garantire a tutte le tipologie di utenti trasparenza e libertà di scelta.

Con l’opzione Taxi Go, integrata all’interno dell’app Free Now, basta indicare punto di partenza e destinazione per conoscere in anticipo la tariffa massima della corsa. Una volta raggiunta la destinazione, qualora il prezzo della corsa segnalato dal tassametro fosse superiore, il cliente paga la tariffa preventivata da Taxi Go; in caso contrario farà fede la tariffa a tassametro.

L’opzione Taxi Go di Free Now, attualmente attiva su Roma, è frutto di un attento lavoro di innovazione tecnologica che, mettendo in evidenza la trasparenza tariffaria e la convenienza, punta a incentivare gli utenti italiani e internazionali di Free Now a giovare del servizio taxi per gli spostamenti nella Capitale. Questa opzione di viaggio offre quindi benefici agli utenti ma, contemporaneamente, supporta anche il settore taxi nel risollevarsi dalla profonda crisi determinata dalle limitazioni negli spostamenti.

In primo piano

Scania Citywide Lf Cng. Scoprilo in un video

Scania Citywide Lf Cng. Sostenibilità è il mantra del nostro presente e futuro. In un settore chiave come quello dei trasporti e del trasporto pubblico urbano, politica e industria stanno lavorando per una mobilità davvero sostenibile. Tra i player del settore che si stanno muovendo in questo solco ...

Articoli correlati

Torino candidata per il progetto MaaS4Italy

Torino si candida ad essere una delle prime 3 citta’ italiane a realizzare il progetto ministeriale MaaS4Italy, per il quale sono stati stanziati oltre 40 milioni nell’ambito del Pnrr per sviluppare sistemi destinati a integrare i dati della mobilita’ con quelli dei servizi e del t...