Ferrovie della Calabria ha presentato a Catanzaro la nuova flotta di 24 autobus per il trasporto pubblico locale della Regione. Alla presentazione dei mezzi, avvenuta nel piazzale della sede della Regione, hanno partecipato il governatore Roberto Occhiuto, l’assessore regionale alla Mobilità Fausto Orsomarso e l’amministratore unico delle Ferrovie della Calabria, Artistide Vercillo Martino. I nuovi autobus entreranno in esercizio da lunedì 24 gennaio e la consegna è stata curata da Mecar Spa, concessionaria Iveco Bus i riferimento per il territorio della Calabria. La
concessionaria si occuperà di fornire il proprio supporto al cliente anche per tutti servizi di assistenza post-vendita attraverso la struttura Platform One creata sul territorio.

Si tratta di 24 Crossway Line IvecoBus da 10,7 metri, un modello ampiamente diffuso e apprezzato in tutta Europa, sono equipaggiati con motore Cursor 9 Euro VI step E da 360 cv, cambio automatico ZF Ecolife con retarder integrato, 43 posti a sedere, attrezzatura per disabili su carrozzina, porta centrale asimmetrica, e rabbocco automatico olio motore. I nuovi autobus, messi in servizio al momento della consegna, rappresentano l’avvio del programma di rinnovo del parco, e garantiscono qualità e sicurezza del trasporto. I mezzi sono infatti dotati di display per migliorare la qualità dell’informazione alla clientela, video-sorveglianza per incrementare la sicurezza dei trasportati e del personale, conta-passeggeri per monitorare il flusso dei viaggiatori ai fini di una più puntuale programmazione dei servizi, e black-box, un dispositivo di registrazione degli eventi.

«Sono particolarmente felice – ha dichiarato Occhiuto – perché Ferrovie della Calabria riesce a potenziare e qualificare la sua offerta per i cittadini calabresi. Complimenti all’assessore regionale Orsomarso che ha seguito nelle ultime settimane questo percorso amministrativo. Ci auguriamo che anche le aziende private convenzionate con la Regione facciano altrettanto perché è importante che i calabresi abbiano servizi di serie A anche in ordine alla mobilità».

Occhiuto ha ricordato che «ci sono tante risorse derivanti dalla programmazione nazionale, il governo ha previsto incentivi e stanziato fondi per rinnovare il parco autobus delle aziende, per adeguarli anche ai bisogni dei disabili, quindi è importante che questi investimenti incentivati possano farli anche i privati. Ci aspettiamo molto da loro, ci aspettiamo dunque che si muovano nella direzione del biglietto unico regionale per poter viaggiare su tutti i mezzi pubblici della regione e del potenziamento dei servizi e delle tratte verso gli hub turistici della Calabria. Stiamo ragionando anche sulla necessità di potenziare alcune linee per migliorare la mobilità nelle aree interne: poiché chiediamo questo ai privati – ha spiegato il presidente della Regione – cerchiamo di dare l’esempio con le aziende pubbliche e così si è  fatto per Ferrovie della Calabria».

L’assessore regionale Orsomarso ha parlato di «mezzi moderni non solo per il comfort ma anche per la sicurezza, inoltre sono dotati di pedane che garantiscono accesso ai disabili. Non siamo destinati a restare per sempre ultimi. Per questo c’è un’unica ricetta: lavorare ogni giorno e lavorare sempre meglio».

A sua volta, l’amministratore unico di Ferrovie della Calabria Vercillo Martino ha osservato che «questo è un primo passo per il rinnovo del parco rotabile che dobbiamo fare necessariamente. Attualmente le criticità, al di là delle problematiche legate alla pandemia per le quali abbiamo potenziato il sistema dei controlli, sono quelle di dover riprendere una normalità del servizio in quanto i flussi dei passeggeri sono leggermente ridotti sempre per effetto della pandemia, e quella di migliorare la qualità dei servizi con mezzi più moderni e adeguati ai tempi. L’investimento complessivo – ha concluso Vercillo Martino – è di 25 milioni, questo è un primo da 5 milioni, di cui il 60% cofinanziato dalla Regione e il 40% un apporto diretto di Ferrovie della Calabria».

In primo piano

Articoli correlati

Tpl Fvg e Trieste Trasporti lanciano il servizio del bus a chiamata

Un “nuovo” e più veloce collegamento tra Trieste e le località più periferiche dell’altopiano del Carso, in particolare il versante Est. Già, perché Tpl Fvg e Trieste Trasporti sono in procinto di lanciare – da lunedì 23 maggio – il nuovo servizio sperimentale di trasporto a chiamata. Il bus a chiam...
Tpl

23 nuovi autobus ibridi Mercedes per Autoguidovie

Entreranno a breve in servizio, operando nell’area Monza-Brianza e Milano Sud-Est. Autoguidovie taglia le emissioni – stimando un risparmio di CO2 pari a 50t l’anno, che equivalgono alla capacità di assorbimento di 12000 alberi in ambito urbano – e presenta in piazza Roma a Monza i nuovi autobus del...

Tpl Sardegna, sette milioni di euro per pensiline e aree di fermata

La Giunta regionale della Sardegna, con una delibera approvata nelle ultime ore su proposta dall’assessore dei Trasporti, Giorgio Todde, ha stanziato 7 milioni di euro per la realizzazione e il potenziamento delle pensiline e delle aree di fermata degli autobus del servizio di tpl su gomma sul...
Tpl

Atac e Club Italia lanciano il progetto MaaS a Roma

Uscire di casa e arrivare a destinazione grazie a un percorso integrato intelligente, economico e che fa bene all’ambiente. E, ancora, far crescere la quota modale del trasporto pubblico diminuendo il numero delle auto in città. È questo l’obbiettivo del Mobility as a Service (MaaS), una...