IMG_9169

Flotta vincente non si cambia. Si amplia. E così altri due Irizar entrano nella disponibilità di Canil Service, a Bassano del Grappa, che ha già acquistato dal costruttore spagnolo (che si serve in Italia di meccanica Scania) circa metà della propria flotta composta da 23 autobus: questa volta si tratta degli ultimi arrivati i8, nella versione 14 metri a tre assi e 12 metri a due assi. Alla consegna, avvenuta nella mattinata di oggi (mercoledì 27 luglio), sono intervenuti i vertici del marchio: il presidente di Irizar Corrado Benedettini, il direttore Bus&coaches di Italscania Roberto Caldini e l’amministratore delegato di Italscania Franco Fenoglio (nella foto insieme ai titolari di Canil Service Giuseppe e Simone Canil).

IMG_9188

La fornitura porta a quota otto il numero di i8 venduti in Italia, dopo la presentazione del veicolo di punta di Irizar al Busworld di nove mesi fa. «La produzione lavora a pieno ritmo» ha affermato Benedettini, citando i punti di forza del modello: «Silenziosità, bassi consumi, confort per i passeggeri grazie all’altezza di 398 centimetri, superiore alla media, e alle poltrone esclusive». E del resto, i colori crema e marrone scelti per i rivestimenti interni donano grande eleganza all’abitacolo, reso spazioso dall’assenza di podesti.

IMG_9175

«Si tratta del veicolo giusto per chi vuole difendersi in un mercato totalmente liberalizzato, dando un servizio di qualità maggiore», ha detto sempre Benedettini. Canil gioca la sua partita nel settore puntando sul rinnovamento, come testimonia una flotta dall’età media inferiore ai cinque anni. L’azienda di noleggio autobus con conducente, che impiega un totale di 25 persone, si accompagna a Canil Viaggi, agenzia turistica con un fitto ruolino di proposte a corto, medio e lungo raggio. La scelta, da anni, ricade su Irizar in virtù dell’«affidabilità Scania», ha sostenuto Simone Canil: la ditta, oltre a fornire la meccanica e la tecnologia degli Irizar nel belpaese, garantisce l’assistenza post-vendita grazie a «oltre cento officine distribuite sul territorio, con maggiore concentrazione nelle vicinanze degli assi di maggiore percorrenza», nelle parole di Caldini.

IMG_9210

In primo piano

Mercato Europa, sono 31.020 i bus&coach immatricolati nel 2023 (+21%)

31.020 contro 25.657, +5.363 unità. Il mercato dell’autobus europeo, nel corso del 2023, è cresciuto del 20,90% rispetto al 2022 (dati Chatrou CME Solutions). Segno che dopo la brusca frenata d’arresto del Covid – con tanto di conseguenze da onda lunga – l ’ecosistema è vivo. Ed è vivo, vegeto e pie...

Articoli correlati

Amtab sotto inchiesta: indagini su bilancio e assunzioni

L’indagine “Codice Interno” condotta dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari ha aperto il vaso di Pandora della città, scoprendo intrecci su mafia e politica e su come la criminalità organizzata allungato la propria longa manus anche in Amtab, Azienda Mobilità e Trasporti Autofiloviari di Bar...

V.I.T.A. presenta due Setra con la tecnologia Pureti

V.I.TA. ha presentato il 28 febbraio scorso a Cervinia due Setra S531 Dt di ultima generazione con tecnologia Pureti. Una cerimonia che ha visto la partecipazione di Luigi Bertschy, Assessore Trasporti e Mobilità sostenibile della Val d’Aosta,  Giulio Grosjacques, Assessore regionale al Turismo...