Solaris, Solaris, Solaris. Varsavia continua a camminare sulle ruote degli Urbino, non solo a gasolio, anzi. Altri dieci Solaris Urbino elettrici solcheranno a partire dai primi mesi del 2018 le strade della città, sotto la livrea del più importante operatore di trasporto su bus in Polonia (Miejskie Zakłady Autobusowe, Mza). Il costruttore polacco si è aggiudicato, per la seconda volta, una gara per la fornitura di autobus elettrici per il trasporto pubblico.

Autobus elettrici Solaris, un compromesso vincente

I punti di forza dell’offerta di Solaris sono stati non solo il prezzo ma anche la componente di innovazione del bus, la qualità della componentistica, la capacità degli autobus così come l’autonomia garantita dalle batterie. Il primo ordine di autobus elettrici per il trasporto pubblico da parte dell’operatore polacco è datato novembre 2014. Ad aggiudicarsi il tender per dodici ebus era stata proprio Solaris.

Una collaborazione che prosegue

«Sono molto felice del fatto che continua la nostra collaborazione con Mza attraverso la fornitura di un’altra tranche di autobus elettrici – queste le parole del Ceo di Solaris Bus & Coach Solange Olszewska -. Scegliendo i nostri veicoli Varsavia ha dimostrato non solo di investire in maniera importante nell’acquisto di autobus moderni, confortevoli e poco impattanti sull’ambiente, ma anche di essersi tuffata nella scommessa elettrica in maniera eccezionalmente efficace, allineandosi all’orizzonte europeo in ambito di trasporto urbano». Del resto, l’impegno di Solaris in ambito di autobus elettrici per il trasporto pubblico è anche al centro dell’intervista rilasciata ad Autobus da Alberto Fiore, amministratore delegato di Solaris Italia.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati