daimler-setra-circolo-polare-artico
Sia i bus di Setra sia quelli di Mercedes-Benz sono stati testati nei mesi scorsi in condizioni estreme alle fredde temperature artiche e su terreni scivolosi con neve e ghiaccio nel Circolo polare artico. Come ogni anno, gli ingegneri di Daimler, per conto della divisione autobus di Mercedes-Benz e per quella di Setra, si sono recati nelle zone più a nord della Lapponia e del Circolo polare artico – ad Arvidsjaur e ad Arjeplog in Svezia e a Rovaniemi in Finlandia – per testare la sicurezza e l’affidabilità dei mezzi in ogni condizione atmosferica. Terreni scivolosi, nevicate intense e laghi ghiacciati rappresentano lo scenario tipico di queste località nordiche fortemente adatte per mettere alla prova i bus con temperature dai -25 ai -40 gradi. Le fasi di test durano in media sei settimane, dalla fine di gennaio all’inizio di marzo, a cui si aggiunge il periodo di preparazione e il viaggio stesso di andata e di ritorno di circa 3000 km su strade e autostrade invernali fortemente trafficate.

[fusion_builder_container hundred_percent=”yes” overflow=”visible”][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ background_position=”left top” background_color=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” spacing=”yes” background_image=”” background_repeat=”no-repeat” padding=”” margin_top=”0px” margin_bottom=”0px” class=”” id=”” animation_type=”” animation_speed=”0.3″ animation_direction=”left” hide_on_mobile=”no” center_content=”no” min_height=”none”]

Tutti i mezzi messi alla prova hanno superato brillantemente i test, sia quelli di Setra, articolati e non, sia quelli di Mercedes. In particolare gli autobus si sono dimostrati all’altezza delle difficili condizioni di guida, garantendo sicurezza e comfort ai passeggeri a bordo, sia a quelli seduti che a quelli in piedi. Al fine di garantire standard di sicurezza elevati, l’azienda tedesca non solo testa i mezzi nelle stagioni invernali su neve e ghiaccio ma anche in quelle estive, con prove in Sierra Nevada con temperature oltre i 40 gradi. Un processo di prova su strada costante, alla ricerca di condizioni sempre più estreme.

 [/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Viaggia chiuso dentro la bagagliera del pullman…per errore!

Un ragazzo ha viaggiato per mezz’ora chiuso dentro la bagagliera del pullman. E, no, non per evitare di pagare il biglietto. Protagonista della disavventura un ventenne che è rimasto chiuso dentro per errore nel portabagagli di un autobus sostitutivo, dove era entrano per alloggiare il monopat...