Schermata 2016-07-12 alle 12.55.42

Il secondo trimestre del 2016 si è chiuso per Daimler con risultati sopra le attese per quanto riguarda il reddito operativo ante imposte e oneri finanziari (EBIT), calcolato in relazione alle attività speciali. A livello complessivo, l’EBIT “adjusted” è stato pari a 3.973 milioni di euro, in aumento rispetto ai 3.764 milioni dello stesso periodo del 2015. Si tratta per il momento di dati preliminari e non ancora certificati, ma che segnano un ottimo risultato per il gruppo tedesco con sede a Stoccarda. Per quanto riguarda la divisione autobus, il reddito operativo al netto delle attività speciali è stato di 89 milioni di euro, in crescita rispetto ai 57 milioni del secondo trimestre dello scorso anno. Ad influire sulla redditività nel periodo è stata la ristrutturazione della rete dei rivenditori che ha pesato per 1 milione di euro. Le prospettive per il resto dell’anno rimangono positive, con un lieve incremento della redditività per il comparto dei bus rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

In primo piano

Praticko, QuickBuy conquista (e soddisfa) anche Locatelli Autoservizi

Pratico come…Praticko. Si chiama così il software in cloud per la gestione della bigliettazione digitale per il trasporto pubblico e privato, ideato e sviluppato da Soluzione 1 srl. Nell’autunno del 2021, in piena seconda ondata pandemica, Praticko ha lanciato QuickBuy Stop, soluzione smart pe...

Volvo centra il tredici e sbarca in Italia con il due piani

In un mercato ancora pesantemente condizionato dagli effetti della pandemia, Volvo si è affacciata per ultima sul mondo degli autobus a due piani, convinta di poter dire la sua. A dire il vero, il costruttore svedese già nel 2020 aveva lanciato il suo bipiano con un progetto tutto nuovo, ma le sue d...

Articoli correlati