Cummins sta per rilevare Meritor, rendendosi disponibile a pagare 36,50 dollari in contanti per ogni azione Meritor, per un valore totale della transazione di circa 3,7 miliardi di dollari, compreso il debito assunto e al netto della liquidità acquisita.

Con sede a Troy, Meritor è un marchio primario quando si tratta di soluzioni di trasmissione, mobilità, frenatura, aftermarket e powertrain elettrico per veicoli commerciali e mercati industriali.

Meritor conta più di 9.600 dipendenti che servono camion commerciali, rimorchi e clienti aftermarket in tutto il mondo. Il consiglio di amministrazione di Meritor ha approvato all’unanimità l’accordo con Cummins e raccomanda agli azionisti di Meritor di votare a favore della transazione all’assemblea speciale degli azionisti che sarà convocata in relazione alla transazione. La transazione, che è soggetta alle consuete condizioni di chiusura e al ricevimento delle approvazioni normative applicabili e dell’approvazione degli azionisti Meritor, dovrebbe chiudersi entro la fine dell’anno solare.

Cummins ha recentemente annunciato alcune partnership significative incentrate sullo sviluppo dell’idrogeno. Quella con Air Products è indirizzata allo sviluppo di camion a celle a combustibile, mentre quella firmata con Chevron intende investire nella ricerca di opportunità di business nell’idrogeno o in altre fonti di energia verde. L’azienda si sta concentrando profondamente sull’economia dell’idrogeno, senza tralasciare le applicazioni a batteria-elettrica: Cummins è anche in partnership con Gillig (fornisce anche la trasmissione), sempre negli Stati Uniti, e con il gruppo BusTech in Australia. La tecnologia delle batterie Cummins alimenterà gli autobus elettrici del produttore canadese Letenda.

«L’acquisizione di Meritor è un’importante pietra miliare per Cummins. Meritor è un leader del settore e l’aggiunta dei loro punti di forza complementari ci aiuterà ad affrontare una delle sfide tecnologiche più critiche della nostra epoca: lo sviluppo di soluzioni a zero emissioni di carbonio economicamente sostenibili per applicazioni commerciali e industriali», ha dichiarato Tom Linebarger, presidente e amministratore delegato della Cummins. Che, dunque, ha aggiunto: «Il cambiamento climatico è la crisi esistenziale del nostro tempo e questa acquisizione accelera la nostra capacità di affrontarlo. I nostri clienti hanno bisogno di soluzioni decarbonizzate economicamente sostenibili».

«Questo accordo con Cummins si basa sul track-record di Meritor di prestazioni e servizi eccezionali per i nostri clienti. Le nostre offerte continueranno a giocare un ruolo importante e strategico mentre i veicoli commerciali si trasformano per diventare elettrici e autonomi», ha detto Chris Villavarayan, CEO e Presidente di Meritor. «Alla chiusura, gli azionisti di Meritor riceveranno un valore immediato con un interessante premio del 48% rispetto al prezzo di scambio di Meritor al 18 febbraio 2022, e i clienti beneficeranno di maggiori capacità tecnologiche e della capacità di accelerare gli investimenti nello sviluppo di assi e freni e nell’adozione di veicoli elettrici. I membri del nostro team globale e il loro impegno per l’eccellenza hanno contribuito a rendere possibile questa transazione e alimenteranno le nostre innovazioni mentre ci imbarchiamo in questo prossimo capitolo della nostra lunga eredità», ha concluso Villavarayan.

In primo piano

Mercato Europa, sono 31.020 i bus&coach immatricolati nel 2023 (+21%)

31.020 contro 25.657, +5.363 unità. Il mercato dell’autobus europeo, nel corso del 2023, è cresciuto del 20,90% rispetto al 2022 (dati Chatrou CME Solutions). Segno che dopo la brusca frenata d’arresto del Covid – con tanto di conseguenze da onda lunga – l ’ecosistema è vivo. Ed è vivo, vegeto e pie...

Articoli correlati

Daimler Buses, BusStore spegne 10 candeline: auguri!

BusStore, il marchio per la commercializzazione di autobus usati sotto l’egida di Daimler Buses, festeggia i dieci anni di età; la casa madre presentava per la prima volta il brand al Busworld 2013 e nel febbraio 2014 apriva i battenti il BusStore Center di Neu-Ulm, il primo e ad oggi più gran...

FNM completa l’acquisizione dell’80% di Virdis Energia

Ferrovie Nord Milano ha sottoscritto il contratto per l’acquisizione dell’80% di Viridis Energia, produttore indipendente di energia elettrica, da Lagi Energia 2006 Srl e Hnf spa, in esecuzione dell’offerta vincolante firmata lo scorso 16 gennaio. Il corrispettivo per l’acquisizione della partecipaz...