Dopo il Green Pass, l’AdBlue. Ancora problemi dalle sfumature cromatiche per il mondo dell’autotrasporto, che si trova ora a fare i conti con il taglio della produzione e il prezzo raddoppiato dell’AdBlue, liquido utilizzato nella riduzione selettiva catalitica per ridurre fino al 90% le emissioni degli ossidi di azoto dai gas di scarico prodotti dai veicoli dotati di motore diesel. Insomma, aggiunto nei carburanti dei tir Euro 5 ed Euro 6, ma anche nelle auto diesel di ultima generazione, è l’additivo necessario per il funzionamento dei nuovi motori diesel.

Trasporto e logistica: la crisi dell’AdBlue

Il motivo di questo cortocircuito? La causa scatenante è ricercare nell’impennata dei prezzi dei carburanti e, nello specifico, del costo del metano, che serve a produrre ammoniaca e quindi a produrre urea; l’Adblue d’altronde non è che Urea diluita in acqua distillata.

Con il costo di fabbricazione che si è fatto più elevato del costo di vendita, le aziende produttrici della “soluzione blu” sono andate inevitabilmente in sofferenza. Yara Italia, per esempio, responsabile del 60% della produzione tricolore, ha annunciato uno stop di quattro-sei settimane; una decisione che ha già fatto raddoppiare il prezzo dell’AdBlue, da 25 a 50 centesimi il litro. Il segretario generale di Trasportounito, Maurizio Longo, come riportato da La Repubblica, ha infatti denunciato come il costo dell’AdBlue sia balzato da 250 a 500 euro per mille litri.

Lo stop a causa del caos AdBlue potrebbe riguardare quasi un milione e mezzo di camion immatricolati in Italia; potranno invece muoversi liberamente i camion più vecchi, quelli da Euro 0 a Euro 4, che non utilizzano l’AdBlue, perché provvisti – appunto – di motori vecchio stampo. Un paradosso.

In primo piano

Mercato Europa, sono 31.020 i bus&coach immatricolati nel 2023 (+21%)

31.020 contro 25.657, +5.363 unità. Il mercato dell’autobus europeo, nel corso del 2023, è cresciuto del 20,90% rispetto al 2022 (dati Chatrou CME Solutions). Segno che dopo la brusca frenata d’arresto del Covid – con tanto di conseguenze da onda lunga – l ’ecosistema è vivo. Ed è vivo, vegeto e pie...

Articoli correlati

Federtrasporto, al via i tavoli sulle criticità del comparto

«Le avversità che stanno colpendo il settore dei trasporti e della logistica devono essere lo stimolo per trovare al più presto delle soluzioni vincenti», così Paolo Colombo, presidente di Federtrasporto, lancia l’apertura dei tavoli della federazione nazionale dei sistemi e delle modalità di ...

Daimler Buses, 11 Mercedes Benz Citaro K Compact Hybrid per Bari

Undici Stelle ibride per il trasporto pubblico locale di Bari. Dopo la consegna risalente al settembre 2020, Amtab (Azienda Mobilità e Trasporti Autofiloviari di Bari) ha scelto ancora una volta Daimler Buses, aggiungendo 11 Citaro K Compact Hybrid per proseguire nel piano di rinnovamento della flot...