294 autobus Iveco per il Cotrap. Il tpl pugliese ingrana la marcia

Cotrap va al rinnovo con Iveco, il trasporto pubblico pugliese ingrana la marcia. Sono 294 i nuovi autobus interurbani entrati in servizio per le flotte delle 55 aziende pugliesi consorziati nel Cotrap presieduto da Giuseppe Vinella.

Cotrap

Crossway ed Evadys per la Puglia

212 Crossway 12 metri, 22 Crossway Le 12 metri, 38 Evadys da 13 metri, 22 Evadys da 12 metri: questa è la ripartizione dei mezzi assegnati alle imprese di trasporto pubblico pugliese. I mezzi sono stati presentati questa mattina, 27 settembre, alla Fiera del Levante di Bari, dove è stato parcheggiato un piccolo drappello di autobus. I numeri del Cotrap sono presto detti: 56 milioni di km., 2.486 dipendenti, oltre 32 milioni di Clienti all’anno, 1.704 autobus. Il valore della produzione? 116 milioni di euro.

iveco cotrap lahutte pollano

Autobus per il Cotrap, collaborazione pubblico-privato

I nuovi autobus Iveco sono costati 59.305.000 euro e sono stati comprati in compartecipazione con la Regione Puglia (l’assessorato regionale ai trasporti ha contribuito per il 70% alla spesa totale). La procedura di gara ha fatto registrare una tempistica record per la media italiana: «La delibera è stata pubblicata ad aprile, la gara aperta il 4 settembre e la gara aggiudicata al 5 dicembre», ha scandito Vinella. La procedura di gara, insomma, è stata chiusa nel tempo record di soli cinque mesi con un risparmio netto per la Regione Puglia di circa 2,3 milioni rispetto al finanziamento iniziale.

Cotrap

Autobus smart per il Cotrap

Tra le caratteristiche dei veicoli spiccano i sedili coperti di tessuti antivandalo e l’obliteratrice intelligente con tessera magnetica. «Se venisse introdotto su tutti gli autobus, le modalità di acquisto diventerebbero molto più semplici», ha sottolineato il presidente Cotrap. Non mancano vetri oscurati, pedana per disabili, bocchettoni d’aria, punti luce per ogni singolo posto ed un nuovo ed innovativo dispositivo di sicurezza anti incendio.

Cotrap

Il diesel Euro VI non è il passato

Il direttore del TG Norba Enzo Magistà, moderatore della mattinata, ha chiesto a Pierre Lahutte, brand president Iveco, ragione del fatto che gli autobus nuovi sono diesel. «Passando da Euro 0 ad Euro VI si è fatto un salto avanti impressionante tecnologicamente. I motori diesel di oggi sono puliti. Il Crossway è il re della categoria in Europa. È l’autobus che Deutsche Bahn ha acquistato in oltre 1.500 unità». «Abbiamo realizzato autobus elettrici per le tratte urbane, autobus e camion Cng per l’interurbano e vediamo il gas liquefatto (Lng) come un’alternativa per la lunga distanza. L’importante è eliminare rapidamente i vecchi veicoli». Il rapporto tra Iveco e la Puglia è sostanziato, ha ricordato Lahutte, dalla fabbrica Cnh per il movimento terra di Lecce e dalla fabbrica di motori di Foggia, da cui escono i motori per il Daily.

2018-11-23T14:32:42+00:0027 Settembre 2018|Categorie: AUTOBUS NEWS|Tag: , , , |