La Cialone Tour, il 13 marzo scorso, ha sottoscritto un importante accordo di secondo livello con le sigle sindacali FILT CGIL, FIT CISL e FAISA CISAL della provincia di Frosinone. L’accordo, destinato a fare storia nel settore del trasporto con autobus, prevede una polizza sanitaria integrativa che erogherà prestazioni aggiuntive già previste dalla polizza contrattuale a carico dell’azienda, la stessa polizza è poi estendibile anche ai propri familiari.

Cialone Tour, i sindacati

«Soddisfazioni per quanto concordato anche dalle RSA Aziendali – si legge in una nota dei sindacati – apprezziamo l’impegno della società Cialone Tour a proseguire un percorso di corrette relazioni industriali con le OO.SS firmatarie di contratto e con le RSA, ricercando sempre soluzioni condivise che consentano il miglioramento delle condizioni economiche e lavorative dei lavoratori».

Lo strumento messo in atto dalla Cialone Tour ha un valore intrinseco a livello economico ben più elevato rispetto alla mera integrazione economica inserita in busta paga, in quanto aumenta i massimali di indennizzo e, come già accennato, è estendibile al nucleo familiare (a prescindere dal numero di persone) a condizioni agevolate per i lavoratori.

Cialone Tour, il welfare aziendale

«Siamo sempre più convinti – spiegano Fitl Cgil, Fit Cisl e Faisa Cisal – che per le aziende avvalersi di personale motivato è di per sé un grande vantaggio che sicuramente inciderà fattivamente sui risultati aziendali». Ed è proprio sulla leva del welfare aziendale su cui punta il dito la Cialone Tour, uno strumento di modernità (ancora poco utilizzato in questo settore) e motivante per il personale chiamato, ogni giorno, a trasportare migliaia di persone ed essere il fulcro su cui poggia l’organizzazione di interi territori chiamati a dare un contributo fattivo in tema di sostenibilità e sicurezza.

In primo piano

Articoli correlati

Pnrr, a Sasa Bolzano i fondi per cinque nuovi bus a Idrogeno

Cinque nuovi autobus ad idrogeno entreranno in servizio in Alto Adige grazie ai fondi del Pnrr. Lo ha annunciato l’assessore provinciale alla mobilità, Daniel Alfreider. “Abbiamo partecipato al relativo bando Pnrr per l’acquisto di nuovi autobus ad emissione zero – ha spiegat...