La sfida tra le autolinee si combatte a cavallo dello stretto di Messina. Ieri Flixbus annunciava il prossimo approdo in Calabria grazie alla partnership con Ias e Romano, oggi Busitalia Fast annuncia il lancio di una nuova linea per collegare Calabria e Sicilia (unica regione, quest’ultima, finora rimasta esclusa dal network verde arancio).

Busitalia Fast tra Calabria e Sicilia… dal 23

La nuova proposta di Busitalia Fast, il servizio di autolinee interregionali lanciato da Busitalia Simet, diventerà operativa a partire da lunedì prossimo, 23 luglio. Saranno programmate due corse giornaliere, effettuate con bus di ultima generazione per offrire elevati standard di comfort e sicurezza. Le corse collegheranno Cosenza, Lamezia Terme, Messina e Catania. L’intero tragitto, da Cosenza a Catania, richiede 5 ore.

Busitalia Fast, un viaggio in pieno comfort

A bordo, comodamente seduti in poltrone con schienale reclinabile, i clienti avranno la possibilità di connettere i propri dispositivi elettronici a prese elettriche o usb e navigare sul web grazie al wi-fi gratuito. Ogni passeggero potrà trasportare, incluso nel prezzo del biglietto, fino a un massimo di 2 valigie, oltre un bagaglio a mano da riporre nella cappelliera. I bus, climatizzati, sono dotati di toilette con wc chimico.

Biglietti Busitalia Fast a partire da 10 euro

E i prezzi? Vanno dai 10 euro per il tragitto Lamezia Terme – Messina ai 12 euro per Lamezia Terme – Catania e Cosenza –Messina, fino ai 14 euro per il percorso tra Cosenza e Catania. I biglietti sono già acquistabili in tutte le agenzie di viaggio Busitalia Fast, nei punti vendita convenzionati, su fsbusitaliafast.it e con l’app Busitalia Fast. La nuova linea Busitalia Fast, si legge nel comunicato diramato dall’azienda, consentirà non solo di aumentare le opportunità di spostamento tra Sicilia e Calabria, ma anche di “avvicinare” le due regioni al resto del Paese grazie all’interscambio con gli altri servizi Busitalia verso destinazioni centro-settentrionali ed europee.

In primo piano

Mercedes eCitaro Fuel Cell, l’idrogeno per un’autonomia…alle Stelle

Il lancio ufficiale è arrivato alle porte dell’estate 2023, quando Daimler Buses scelse il palcoscenico del Summit UITP di Barcellona per la premiere mondiale del suo primo autobus a idrogeno, il Mercedes eCitaro Fuel Cell, in versione articolata da 18 metri. Si tratta di fatto di un’evoluzione dell...

Crossway Mild Hybrid NF: così Iveco Bus cavalca l’onda ibrida leggera

L’interurbano normal floor più diffuso in Europa non poteva non avvicinarsi a quella che qualcuno definisce ‘moda del momento’, cioè il mild hybrid. E lo fa in occasione degli ultimi aggiornamenti omologativi che riguardano il pacchetto Gsr2 nonché dell’interessante restyling frontale con tanto di n...

Articoli correlati

Autolinee Toscane, un nuovo bus ogni 2 giorni

Un bus ogni due giorni da ora a fine 2024, e poi il grande balzo che vedrà due bus nuovi ogni giorno (festivi e domeniche compresi) sulle strade della Toscana per garantire un servizio di trasporto pubblico locale sempre più efficace, efficiente e sostenibile sia dal punto di vista ambientale che so...

Un po’ funivia, un po’ bus: viaggio alla scoperta di ConnX

Ha superato con successo l’articolata fase di test e tra un anno sarà definitivamente pronto per fare il suo ingresso nel mercato. L’annuncio è stato dato nei giorni scorsi a Vancouver sul palcoscenico più importante del settore, il congresso mondiale dei trasporti a fune: ConnX, la rivoluzione ecol...