Busforfun veleggia oltre i mille punti vendita affiliati. L’obiettivo ora è di toccare quota 1.500 entro la fine del 2017. La startup di viaggi in autobus verso eventi, fiere e parchi tematici ha presentato un resoconto della propria attività nel corso del Ttg di quest’anno.

busforfun

Una startup con meno di due anni di vita

Raggiungere 1.500 punti vendita affiliati entro la fine dell’anno significherebbe aver messo in ‘saccoccia’ un incremento del 200% nell’ultimo anno. Un importante feedback per una mobility company fondata a marzo 2016 da un’idea diei quarantenni Davide Buscato e Luca Campanile. Busforfun ha come attività principale la vendita di viaggi in bus verso eventi, concerti, parchi a tema e così via. «Siamo soddisfatti di questo obiettivo ma non è nostra intenzione fermarci qui, la rete vendita è molto importante in quanto ci permette una presenza capillare nel territorio così da raggiungere tutta quella fascia di clientela che non utilizza il web per i suoi acquisti» è quanto afferma Davide Buscato, co-founder e Sales Manager.

Busforfun partnership con Satispay

Allo stesso tempo, Busforfun ha attivato una partnership con Satispay un sistema di pagamento per pagare utilizzando il proprio smartphone. «Siamo sempre alla ricerca di innovazione per rendere l’esperienza del viaggio unica fin dall’acquisto del biglietto – le parole di Campanile, Co Founder e Operation Manager di Busforfun – per i clienti che scaricheranno l’app di Satispay ed utilizzeranno il codice BFF5 ci sarà un buono sconto da spendere nei prossimi viaggi». Intanto, in occasione di Halloween gli autobus messi in campo da Busforfun hanno portato oltre 500 persone a far festa.